Sei qui: Home » News Inter » “Sono morto mentalmente” la confessione dell’attaccante dopo Lazio-Juve

“Sono morto mentalmente” la confessione dell’attaccante dopo Lazio-Juve

La confessione dell’attaccante biancoceleste spiazza tutti.

Un’ammissione scioccante

Il tridente composto da Felipe Anderson, Zaccagni e Pedro come punta di riferimento non ha impensierito la Juventus. È pesata tantissimo l’assenza di Ciro Immobile negli equilibri del match.

Nemmeno l’ingresso in campo di Muriqi ha cambiato la partita. Per pochi centimetri, l’attaccante, non ha trovato il gol del pareggio. Alcuni tifosi laziali hanno manifestato sui social il proprio disappunto, altri lo hanno supportato.

LEGGI ANCHE:  Xavi alla vigilia di Inter-Barcellona: “Avversario difficile ma noi vogliamo dominare!”
Lazio, Juve, Muriqi

Un tifoso in particolare ha catturato l’attenzione di tutti, scrivendo: “Ciao Bestia, non ha funzionato“. Alludendo così all’avventura in biancoceleste del giocatore kosovaro.

Muriqi ha risposto: “Grazie per essere sempre al mio fianco fratello, il tuo Pirata è già morto (mentalmente)“.

Una confessione che è emblema del profondo senso di frustrazione e tristezza provata dall’attaccante.