Calciomercato, deciso il futuro di Vecino: i dettagli

Calciomercato, deciso il futuro di Vecino: i dettagli

Matias Vecino ha parlato dal ritiro della nazionale uruguaiana. Nel parlare del suo futuro ha lanciato un messaggio anche al club nerazzurro, come riporta in esclusiva Calciomercato.com:

"Nell’Inter negli ultimi mesi sto vivendo una situazione che non era quella che mi aspettavo a inizio stagione in base a quello di cui avevo parlato con l’allenatore e con il club. Credo che con l’Inter dovremo discutere per trovare una soluzione buona per tutti".

Il centrocampista non ha gradito come Inzaghi ha deciso di impiegarlo in questa stagione: 287 minuti giocati in Serie A e Champions.

Il motivo principale del malcontento deriva dalle promesse, che erano state fatte dal tecnico dell'Inter, ma non ancora rispettate. In estate, quando l'interesse del Napoli si fece sempre più insistente, l'ex Lazio aveva dichiarato che il suo obiettivo era quello di rilanciare il classe '91. Le ultime due stagioni non hanno messo in luce le sue qualità anche a causa degli infortuni, per questo la promessa di giocare e accumulare minuti avevano accontentato Matias.

L'interesse dei club per Vecino

Vecino andrà in scadenza di contratto a giugno e fino ad oggi non ci sono stati contatti tra il club e l'agente. Marotta si porta avanti con il lavoro e si è messo alla ricerca di un sostituto. Nandel e Thorsby, rispettivamente del Cagliari e della Sampdoria, potrebbero rispecchiare le caratteristiche il Inzaghi e il club stanno cercando.

Sull'uruguaiano ci sono diversi club italiani. Il Napoli di Spalletti è alla ricerca di chi andrà a sostituire Anguissa, che a gennaio partirà per la Coppa d'Africa. Mourinho ha necessità di allungare la sua rosa con dei giocatori all'altezza dei titolari. Da tempo anche il Torino ha fatto capire che il calciatore piace a Juric e vorrebbero averlo in squadra.

Con il mercato di gennaio Vecino potrebbe trovare una nuova destinazione.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Veronica Battisti
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram