Ausilio vuole accontentare Inzaghi: il motivo

L’Inter, dopo la bella vittoria casalinga con l’Udinese, si sta concentrando sulla questione rinnovi di contratto.

Dopo aver siglato l’accordo con Lautaro Martinez, la dirigenza nerazzurra sta portando a termine la trattativa per il prolungamento di Nicolò Barella e non solo.

Il centrocampista, leader assoluto della squadra, è diventato uno dei punti fermi della squadra. Adorato ed osannato dai tifosi, Barella ha conquistato la sponda nerazzurra di Milano in pochissimo tempo.

Arrivato dal Cagliari dopo ottime stagioni, è diventato uomo completandosi personalmente e come calciatore grazie al lavoro di Antonio Conte.

L’altro nome sul quale la dirigenza sta lavorando è quello di Marcelo Brozovic. Il croato è il perno della squadra, colui che detta i tempi e garantisce equilibrio.

Inter, Brozovic, Serie A

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, Barella percepirà uno stipendio da 4,5 milioni a stagione: mancano davvero pochissimi dettagli per l’annuncio finale, mentre per l’ex Dinamo Zagabria c’è qualche ostacolo in più ma c’è la voglia di accontentarlo per puntare ancora su di lui.

Brozo vuole un nuovo accordo da big ma al momento non si è ancora seduto al tavolo della trattativa visti i continui cambia di agente. Ora che è tutto in mano al papà-agente e al suo avvocato, l’Inter spera di poter accelerare le manovre alla ricerca della nuova intesa. L’idea del club è di proporre al croato un accordo simile a quello di Barella, ma nessuno al momento sa se questo può bastare. Le parole di ieri di Inzaghi sembrano allora un appello anche alla controparte e non solo al club: un modo sereno di invitare tutti al dialogo, mettendo al centro

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI