Mancini: “Juve-Inter non è decisiva. Il mio giudizio sui primi mesi di Inzaghi all’Inter”

Roberto Mancini, ct della Nazionale, ha parlato durante la settima edizione del Premio Colauccidella della sfida più importante di domenica in Serie A, Juventus-Inter. Le parole:

JUVE-INTER – “Sarà una bella partita, non penso decisiva perché siamo all’inizio. La Juve insegue e deve cercare di vincere, l’Inter farà la sua gara, è aperta a qualsiasi risultato”.

fonte Getty Inter

BARELLA VS LOCATELLI – “Sono due giocatori bravi e giovani. Hanno in mano il loro futuro, avranno per anni nelle loro mani il futuro delle loro squadre e quello della Nazionale, è un piacere che giochino a questi livelli”.

LEGGI ANCHE:  Pavard-Inter, svelato il retroscena della trattativa con il Bayern: c'entra Skriniar!

IL SAPORE DI QUESTA SFIDA – “Beh, Juve-Inter è sempre stata una partita importante in Italia, non solo quando allenavo io i nerazzurri, anche prima. Sono due squadre che hanno fatto la storia del calcio”.

INZAGHI – “È arrivato da tre mesi, penso che abbia bisogno di tempo per ambientarsi, l’Inter non è un club così semplice. Quando bisogna vincere tutte le partite non è scontato riuscirci, penso si debba ambientare ma mi pare abbia fatto un buon lavoro”.

Sei qui: Home » News Inter » Mancini: “Juve-Inter non è decisiva. Il mio giudizio sui primi mesi di Inzaghi all’Inter”