Fiorentina-Inter, le pagelle: Dzeko-Perisic monumentali, Handanovic torna solido

Fiorentina-Inter, le pagelle: Dzeko-Perisic monumentali, Handanovic torna solido

Con una prova di carattere e di sofferenza, l'Inter rimonta la Fiorentina e fa quattro su cinque in campionato. Al Franchi, decidono i gol di Darmian, Dzeko e Perisic. Ecco le pagelle degli uomini di Inzaghi.

FIORENTINA-INTER, LE PAGELLE

Handanovic 6.5: Se nel primo tempo la Fiorentina non è avanti di due/tre gol è merito del portiere nerazzurro, che compie delle strepitose parate che tengono in piedi l'Inter.

Skriniar 6.5: Subito ammonito per il fallo su Gonzalez, si gestisce benissimo, riuscendo comunque a trovare ottimi interventi. Dei tre dietro è sicuramente quello partito meglio in stagione.

De Vrij 6.5: Contro un indemoniato Vlahovic non era facile, ma il centrale olandese vince il duello e non concede molte occasioni all'attaccante viola.

Bastoni 6: Si concede qualche sortita delle sue, poi si concentra sulla fase di contenimento, visti gli scatenati esterni toscani.

Darmian 7: Va in difficoltà quando si tratta di difendere, ma davanti torna ad essere il giocatore decisivo nella volata scudetto dello scorso anno. Il suo gol dell'1-1 suona la carica e ribalta l'Inter. (Dal 66' Dumfries 6.5: entra e sembra il remake della sfida col Bologna. Prende subito possesso della fascia destra e sfonda con le sue accelerazioni).

Barella 6: Non un gran primo tempo del gioiellino nerazzurro, che però si riscatta nella ripresa: suo l'assist per Darmian, il quarto in cinque partite. (Dal 70' Vecino 6: prende il posto di Barella lottando contro il centrocampo della sua ex squadra, offrendo una prestazione di sostanza).

Brozovic 6.5: Il croato va in difficoltà come tutti nel primo tempo, poi torna sui suoi livelli ed è fondamentale nel ribaltare l'azione con i suoi ritmi.

Calhanoglu 5.5: Non un'eccellente partita, ancora una volta, per l'ex Milan. Il turco è impreciso, a tratti anche fuori posto e apparentemente svogliato. Quando esce, l'Inter ha già in mano la partita. (Dall'83' Gagliardini 6.5: nel poco tempo a disposizione, il gregario nerazzurro trova il modo di regalare a Perisic l'assist per il gol che chiude definitivamente la partita).

Perisic 7: Non parte bene, poi però sale di giri e già nel primo tempo causerebbe l'autorete annullata per fuorigioco. Ha il merito di chiudere il match dopo aver corso tanto.

Lautaro 6.5: Il Toro combatte e, pur sprecando un paio di occasioni più che importanti, lavora tanto per i compagni ed è propositivo come sempre. (Dall'83' Dimarco 6: entra per far rifiatare Lautaro e per rafforzare il reparto difensivo. Dalle sue parti non si rischia mai).

Dzeko 7: Segna il suo primo vero gol decisivo con l'Inter. Se col Genoa (4-0) e con il Bologna (5-0 e 6-0) erano arrivate reti a risultato già acquisito, il suo colpo di testa vale il sorpasso. La partita cambia anche grazie a lui. (Dal 70' Sanchez 6: il suo ingresso in campo non modifica la pericolosità offensiva dell'Inter. Anzi, va due volte vicino al gol, magari sprecando nella prima opportunità. Ma a partita in corso è un'ottima carta).

Inzaghi 7: Vero, l'Inter del primo tempo meriterebbe un passivo anche maggiore, ma nel secondo tempo reagisce da grande squadra. I cambi inizialmente lasciano perplessi, ma a conti fatti Vecino entra bene e Gagliardini trova l'assist. Certamente la vittoria più pesante di questo inizio di campionato: non saranno tante le squadre a vincere a Firenze.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Piergiuseppe Pinto
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram