Ausilio: "Per Raspadori la situazione è chiara, Onana non è nel mirino"

Ausilio:

Il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio ha parlato ai microfoni di Sky Sport in occasione della serata d'inaugurazione del calciomercato a Rimini. Tanti i temi di mercato affrontati dal dirigente nerazzurro, che ha voluto chiarire alcune situazioni e ha confermato che quella di Hakimi sarà l'unica cessione importante.

Il punto su Hakimi

"Ne stiamo parlando col PSG, è un’opportunità, ma siamo ancora distanti dal poter parlare di una chiusura. Ci sono tante cose da mettere a posto, prendiamoci il nostro tempo e aspettiamo quando saremo tutti pronti per parlare di qualcosa di definitivo. Sarà l'unica cessione di peso, assolutamente, so che l’ha già detto il nostro amministratore delegato e lo ribadisco. La nostra idea è di sacrificare un giocatore tra quelli che il mercato può chiedere, Hakimi e il più vicino, poi pensiamo di fare altre cose e c’è ancora tanto da fare".

Su Calhanoglu

"Non ne abbiamo parlato, perché è una cosa avvenuta anche per una situazione particolare, purtroppo capitata a Christian. Siamo una società che ha il dovere di farsi trovare pronta: aspettiamo Christian, sappiamo che sarà un percorso lungo e siamo a sua disposizione, aspettiamo e auspichiamo che possa tornare a fare quello che ha sempre fatto. Poi siamo l’Inter e abbiamo il dovere di sfruttare un’opportunità che il mercato ci ha dato, come quella di Calhanoglu".

La situazione di Raspadori

"Posso solo dire che è un giocatore che tutta Italia apprezza, per le sue qualità e per la sua serietà. Lo conosco dal settore giovanile, penso che per un po’ di tempo se lo godrà il Sassuolo. Carnevali è un osso duro e onestamente non siamo neanche nelle condizioni per presentarci seriamente per Raspadori, abbiamo un parco attaccanti completo e pensiamo che Raspadori non sia sul mercato".

Onana e i sostituti di Hakimi

"Hakimi è un giocatore dell’Inter, per questo non parlo di sostituti. Poi il mercato lo conosciamo, dobbiamo tenere conto di aspetti economici e tecnici, ci faremo trovare preparati se accadesse. Per il resto, di nomi ne sento e leggo ogni giorno, anche Onana è stato accostato a noi ma non c’è assolutamente nulla. Abbiamo un parco portieri che ci assicura anche per il futuro, non dimentichiamo che abbiamo due giovani assolutamente validi come Stankovic e Brazao".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Peppe Cervellera
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram