Assembramenti scudetto. Sala risponde a Salvini: “Non si poteva aprire San Siro”

Sala San Siro
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Dopo i feteggiamenti, è tempo di polemiche per gli assembramenti dei tifosi nerazzurri: il sindaco di Milano Giuseppe Sala risponde a Matteo Salvini che gli chiedeva di aprire San Siro.

DIBATTITO A BOTTA DI POST SUI SOCIAL

Il capo della Lega Nord si è chiesto perché il sindaco lombardo non abbia evitato gli assembramenti in città. Il dibattito si consuma con i post social: “Sala non poteva far entrare 20.00 tifosi in uno stadio che ne contiene 80.000?”, scrive Salvini su Twitter.

Su Facebook arriva la risposta del primo cittadino di Milano: “La risposta è no. Innanzitutto perché gli stadi sono chiusi. E poi, come entrano ed escono 20.000 tifosi senza assembrarsi?”.