Sconcerti: “Gli Zhang cos’hanno da offrire adesso concretamente?”

Steven Zhang Inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Se dal campo arrivano solo buone notizie per l’Inter, sempre più proiettata per la vittoria dello scudetto, così non è per quel che riguarda la situazione societaria. I problemi finanziari di Suning si sono riversati, automaticamente, anche sui nerazzurri. Da tempo si parla di cessione e di diversi possibili acquirenti, ma la situazione, seppur qualcosa si sia mossa, rimane in standby.

Oggi, sul Corriere della Sera, Mario Sconcerti cerca di fare il punto della situazione dicendo la sua. Sostiene che i debiti siano rilevanti e si chiede cosa possano dare, a questo punto, gli Zhang.

Le sue parole

Sono d’accordo con Conte quando mette le mani avanti sul futuro. E’ di queste ore che gli Zhang avrebbero un finanziamento abbastanza sicuro da società americane. E’ una buona notizia? Per fare cosa? Pagare il socio di minoranza che se ne va, più mettere dentro l’Inter una novantina di milioni per chiudere la gestione della stagione in cui ballano ancora sette mensilità, che valgono circa 80 milioni. Si metterebbe in sicurezza la stagione e lo scudetto, e poi? Poi avremmo una società che ha aumentato il proprio debito di 250 milioni, arrivando a 900 milioni, oltre il reale valore dell’Inter, valutata 800 milioni. L’Inter rincorre i debiti con altri debiti. E’ una squadra che per la Champions deve essere rinforzata e gli Zhang cos’hanno da offrire adesso concretamente?