Florentino Perez: “La Superleague salverà il calcio. Le minacce di Fifa e Uefa? Non saremo esclusi”

Screenshot_20210420-000829_Twitter-p5ys7tiu8llrdhfb987v7jztr5uunlcy4oy64lfqm8
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Intervistato ai microfoni di El Chiringuito TV, è stato il presidente del Real Madrid Florentino Perez a metterci la faccia e spiegare le ragioni dietro la nascita della Superleague. Ecco le sue parole:

I club importanti di Inghilterra, Spagna e Italia devono trovare una soluzione alla brutta realtà che sta vivendo il calcio. L’Eca stima 5 miliardi di perdite del calcio, il virus ha amplificato tutto. Solo il Real Madrid ha perso 400 milioni. I problemi sono quando non ci sono entrate, in questo caso la soluzione è fare partite più interessanti e intrattenenti. Siamo arrivati alla soluzione che se invece di far la Champions facciamo una Superlega, saremmo capaci di recuperare le entrate che abbiamo perso

Il calcio deve evolversi, come tutto nella vita. Ci si deve adattare all’epoca in cui viviamo. Il calcio sta perdendo interesse, i diritti TV stanno decrescendo. Volevamo già creare la Superleague, la pandemia ci ha dato l’urgenza. Il calcio deve diventare più attraente a livello globale. Invece che continuare con la Champions League, che ha perso interesse come successe nel 1950, il cambiamento arriva e anche allora Uefa e Fifa erano contrarie. Ma è così che il calcio è cambiato

Diventerà un sistema a piramide, perché noi grandi club avremo a disposizione più soldi e potremo investire per acquistare i top player. Se i grandi club perdono soldi come sta succedendo, l’intero sistema crollerà così come la Champions League. La Superleague non sarà un sistema chiuso, assolutamente. Le squadre che otterranno i cinque accessi extra potranno sfidare i migliori top club al mondo

Parleremo con la Uefa, come abbiamo spiegato nel comunicato. Dobbiamo discutere dei 5 posti disponibili per la qualificazione. Loro stanno lavorando al nuovo format della Champions League, ma onestamente non capisco: noi vogliamo salvare il calcio. La Uefa è un monopolio ma ha bisogno di essere più trasparente. Giocatori bannati dalle competizioni Fifa e Uefa? State tranquilli, questo non succederà mai

Ad oggi, né il PSG né i club tedeschi sono stati invitati. Siamo 12 firmatari e vogliamo arrivare a 15. Se non ci saranno PSG e Bayern Monaco, la Superlega non verrà cancellata. I 15 club firmatari sono quelli che contano di più a livello di intrattenimento. Altre squadre come Napoli o Roma avranno la possibilità di partecipare un anno o quello dopo, e così via

“Questa Superleague non è per i ricchi, è per salvare il calcio. Se continuiamo così, il calcio sparirà e nel 2024 sarà già morto. Questo è l’unico modo per salvare tutti: grandi, medi e piccoli club