Napoli-Inter, le pagelle: Handa-De Vrij sfortunati, Eriksen sentenza

WhatsApp Image 2021-04-18 at 21.24.59
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Si ferma a undici la striscia di vittorie consecutive per l’Inter. I nerazzurri, però, ottengono un buon punto a Napoli e si portano a +9 sul Milan. Ecco le pagelle degli uomini di Conte nell’1-1 del posticipo della 31esima giornata di Serie A.

NAPOLI-INTER, LE PAGELLE: LUKAKU FERMO AL PALO

Handanovic 6: Lo sloveno è sfortunato sull’autogol perché De Vrij finisce addosso al compagno di squadra. Bravo nel negare a Politano lo scherzetto e il gol dell’ex.

Skriniar 6.5: Non era facile contro il brevilineo Insigne e gli inserimenti dei centrocampisti del Napoli. Lo slovacco, però, si comporta molto bene e ferma tutto ciò che passa dalle sue parte.

De Vrij 6: Protagonista involontario dell’autogol che dà il vantaggio al Napoli, ma il resto della partita dell’olandese è ottima. Bravissimo a murare Zielinski in area con un intervento da difensore d’altri tempi.

Bastoni 6: Come Skriniar, gestisce bene un giocatore rapido e veloce come Politano, mentre in avanti si distingue con qualche buon lancio a servire gli esterni nerazzurri.

Hakimi 5: Il marocchino dà ancora la sensazione di correre più veloce del suo stesso pensiero, perché spesso sbaglia nelle scelte e nell’ultimo passaggio. Troppo altruista nel recupero quando, ben servito da Sanchez, cerca l’assist e si fa murare da Manolas.

Barella 6: La corsa e la tenacia gli consentono di opporsi ad un centrocampo molto qualitativo come quello del Napoli. Si vede in avanti con qualche inserimento non sfruttato nel migliore dei modi.

Brozovic 5.5: Soffre il duello qualitativo con Fabian Ruiz, è spesso in difficoltà sulla pressione dei colleghi partenopei e, stavolta, si distingue in negativo anche per qualche errore di misura di troppo.

Eriksen 7: Il danese si conferma insostituibile in questa Inter. Il gol evita la sconfitta contro gli azzurri: un altro passo in avanti verso l’obiettivo che, da mesi, è più vicino anche grazie a lui. (Dall’84’ Gagliardini sv: pochi minuti a disposizione dell’ex Atalanta per essere valutato e per poter incidere sul match).

Darmian 6: Ha la possibilità di trovare il secondo gol consecutivo dopo la rete al Cagliari, ma nel primo tempo eccede nell’altruismo e cerca il passaggio per Lukaku. Bene in fase difensiva. (Dal 68′ Perisic 6: una buona notizia per Antonio Conte. Una delle due sorprese di questo girone di ritorno è nuovamente a disposizione. Mette minuti nelle gambe e prova a far valere la sua freschezza).

Lukaku 6: Il belga è sfortunato. Colpisce due legni che gridano ancora vendetta, mentre per il resto della partita è protagonista di un grande match tutto fisico e velocità con Koulibaly. A volte vinto, a volte perso, ma è sempre un prezioso punto di riferimento.

Lautaro 6.5: Partita di qualità e di sostanza per l’argentino. Che, è vero, non si vede praticamente al tiro, ma il suo lavoro per favorire gli inserimenti dei centrocampisti e per dialogare con Lukaku è lodevole. (Dal 75′ Sanchez 6.5: entra subito con un buon piglio e dà un gran pallone ad Hakimi nel finale, dimostrando che quando entra si mette a disposizione dei compagni nonostante le numerose panchine).

Conte 6: Un buon punto a Napoli considerando la sfortuna del primo tempo e il campo storicamente ostico per molte. E a differenza delle ultime partite, i suoi giocano bene: ai punti, forse l’Inter avrebbe meritato anche qualcosa di più. A proposito di punti, ne mancano soltanto 12, ammessa la perfezione del Milan nelle prossime settimane: l’obiettivo è sempre più vicino.