Eriksen: “Ho parlato con il c.t. e il club: tutti stanno bene. Scalo a Milano? Colpa di Kjaer”

eriksen-inter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Christian Eriksen ha parlato a bt.dk, dal ritiro della Danimarca, di quanto accaduto in questa settimana ad Appiano Gentile a causa della situazione Covid19 e della convocazione in nazionale. Ecco le sue parole

“Sono stati giorni molto frenetici. Prima del fine settimana era praticamente un no, poi è diventato sempre più un sì. Lunedì finalmente era sì, ed ero ovviamente pronto a partire. Ho parlato molto al telefono sia con il c.t. che con il club. Tutti sono a posto e stanno bene, ed è di questo l’importante alla fine. Sono incredibilmente felice di essere qui”.

Quanto allo scalo del charter della Federazione a Milano, che ha permesso a Eriksen di non dover nemmeno tornare in Danimarca prima di atterrare in Israele, Eriksen ha risposto indicando Kjaer: “Penso che sia del signore alla mia destra la colpa dello scalo in Italia. Non ha niente a che fare con me”.