Lukaku al Q&A: “Mi ci è voluto un po’ per adattarmi alla Serie A”

Lukaku
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Romelu Lukaku ha partecipato al Q&A di Twitter. Ecco tutte le sue risposte, dalla Serie A alla passione per il basket.

LE PAROLE DI LUKAKU

L’idolo con cui sei cresciuto?
“Drogba”. 

Quale è il tuo miglior momento vissuto all’Inter?
“Finora è andato tutto bene, mi mancano solo i tifosi negli stadi”. 

Quale è il tuo obiettivo per il finale di stagione?
“In questo momento, la prossima partita. Mi concentro solo sul presente”. 

Il tuo gol preferito all’Inter?
“Quello segnato in trasferta contro il Napoli, l’anno scorso”. 

Ti piace vivere in Italia?
“Sì, amo l’Italia”.

Il miglior difensore contro cui hai giocato?
“Vincent Kompany”. 

Quanto spesso di alleni?
“Non vado tanto in palestra, forse due volte a settimana al massimo. Lavoro molto sulla velocità e sulla resistenza perché è importante nel nostro stile di gioco”. 

Cosa ami fare oltre al calcio?
“Stare con mio figlio, giocare e guardare il basket”. 

Jordan o James?
“Non puoi farmi questo”. 

Differenze tra Premier League e Serie A.
“Sono campionati che hanno stili di gioco molto diversi, mi ci è voluto un po’ per adattarmi”. 

Oltre a Kobe, quale altro giocatore dell’Nba ti ispira?
“LeBron James! Il modo in cui guida le sue squadre e il modo in cui ispira un’intera generazione è davvero impressionante”.