GdS - Polemiche Conte-Agnelli, l'Inter non ci sta: gli insulti bianconeri sarebbero stati premeditati e con un chiaro obiettivo

GdS - Polemiche Conte-Agnelli, l'Inter non ci sta: gli insulti bianconeri sarebbero stati premeditati e con un chiaro obiettivo

Non si sono ancora placate le discussioni in merito alle polemiche dell'Allianz Stadium tra Antonio Conte ed Andrea Agnelli.

La Gazzetta dello Sport ha provato a ricostruire i fatti che hanno coinvolto il tecnico nerazzurro ed il presidente bianconero: "L'Inter è convinta che i continui insulti partiti dalla tribuna Juve in direzione Conte siano stati premeditati. Ovvero non frutto dell’adrenalina, neppure seguiti a un episodio in particolare. Ma iniziati subito, al minuto 1, con il chiaro obiettivo di innervosire l’allenatore. Per questo ieri l’indignazione era il sentimento più diffuso. Andrea Agnelli, secondo i nerazzurri, avrebbe più volte insultato Conte. Dalla tribuna dei dirigenti bianconeri sarebbero partiti anche un «pagliaccio» e un «pensa ad allenare». Così si spiega il dito medio del tecnico. Agnelli avrebbe, poi, continuato nella zona antistante gli spogliatoi, passando vicino a Conte e ripetendo il solito insulto, al punto che il tecnico avrebbe replicato: «Se hai il coraggio dimmelo in faccia»".

Inoltre, la rosea riporta anche il battibecco scatenatosi tra Fabio Paratici e Lele Oriali, che di certo non ha contribuito a calmare le acque.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram