Conte: “La squadra rimarrà questa. Il Benevento è una squadra ostica”

Conte2
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

La gara è prevista per domani alle 20:45 a San Siro.

La gara

La gara di andata, giocata in casa delle streghe fu pirotecnica. Un risultato scoppiettante, sette gol fatti, 5 a 2 il risultato finale. Per la gara di domani sera serve dare continuità alla garra messa in campo nel derby di martedì scorso di Coppa Italia. Serve, una prestazione da Inter.

La sfida

Queste le parole di mister Conte: “Il Benevento sta facendo molto bene, sono contento per Pippo che si sta confermando nel massimo campionato. Inizia il girone di ritorno: i punti inizieranno a pesare tantissimo per gli obiettivi prefissati da tutte le squadre. Io non ho chiesto niente alla proprietà sul mercato. Questi sono i giocatori che ci sono e non ho chiesto io Dzeko alla proprietà. Di lui non parlo perché è un giocatore della Roma. I giocatori son questi e rimarranno questi. A meno che qualcuno non chieda di andare via perché scontento. Altrimenti non vedo cambiamenti, è inutile andare a creare situazioni di instabilità nella squadra. Noi dobbiamo lavorare e stare zitti. Non voglio che la squadra venga distratta da queste voci”.

Manovra offensiva da migliorare

“L’unico modo per lavorare di più in fase di realizzazione è il lavoro, dobbiamo migliorare nella qualità dell’ultimo passaggio. Spesso e volentieri i portieri avversari sono i migliori in campo, noi dobbiamo lavorare e migliorare in cattiveria sotto porta”.

Calendario

“È una domanda da fare alla società, non vedo motivo per cui non venga spostata la partita contro la Fiorentina a sabato”.

Eriksen titolare domani?

“Nel rugby ci sono i calciatori in panchina da far entrare per far calciare il tiro decisivo. Noi da Christian vogliamo un contributo anche durante la partita. In questi anni l’Inter non ha avuto uno specialista nelle punizioni, è un’arma in più, ma non può giocare solo per quello”.

Sanchez

Sanchez è un giocatore nostro e deve stare concentrato per questa maglia”.

Assenza di Conte

”Sono io che ho chiesto alla società di non fare ricorso. Bisogna accettare tutte le situazioni ed è giusto che si accetti questa decisione, giusta o sbagliata che sia. I ragazzi sanno che tipo di gare ci aspettano, anche senza di me. Lo staff mi sostituirà alla grande”.

Vecino e Sensi

“Per quanto riguarda Vecino abbiamo deciso di comune accordo di fare delle partite con la Primavera. Il ragazzo sta lavorando e si sta avvicinando al recupero. Anche Stefano sta lavorando e stiamo cercando di calibrare bene i lavori”.

Squalifica a Ibra e Lukaku

“Non so se ci sarà un’inchiesta da parte della procura. Il mio compito è di allenare i giocatori. Per quanto riguarda Romelu la squalifica è scattata dopo la diffida”.

Approccio nelle partite chiave

“L’approccio nelle partite deve essere sempre lo stesso. È inevitabile che in un Campionato così equilibrato diventano fondamentali i risultati. Ogni partita alla fine vale tre punti, il fatto è che alla fine l’anno scorso non abbiamo solo la Juventus”.