CdS – Suning alza il prezzo dell’Inter: “750 milioni di euro non bastano più. BC Partners insiste…”

Fonte foto: inter.it
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Secondo quanto riportato quest’oggi dal Corriere dello Sport, continua la trattativa tra Suning e BC Partners per la cessione dell’Inter a quest’ultima. In particolare, secondo il quotidiano, la cifra di 750 milioni di euro per il club nerazzurro – sulla quale le due parti stavano ragionando – non basterebbe più ai cinesi, che vorrebbero alzare la posta. Questo quanto evidenziato dalla nostra redazione:

Suning punta a rientrare dagli investimenti fatti. La valutazione di 750 milioni, debiti compresi, non può essere sufficiente agli occhi del gruppo cinese. Tanto che Goldman Sachs, advisor della famiglia Zhang, ha già cominciato ad alzare la posta. Certo, la stessa Suning, dovendo far fronte ad una pesante crisi di liquidità, ad un certo punto potrebbe anche cedere. Peraltro, Nikos Stathopoulos, l’uomo che sta conducendo l’operazione per conto di Bc Partners, è assolutamente deciso a condurre a termine l’investimento (…). A collaborare con Stathopoulos, piuttosto, sono Marco Re e Nicola Verdun, entrambi con un passato nella Juventus“.