Lukaku e la storia del rito vodoo quando era all’Everton

Unknown
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Scintille in campo a fine primo tempo tra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku. “Go to do your voodoo shit” la frase che ha incendiato gli animi.

Una storia che risale ai tempi dell’Everton. Il proprietario anglo-iraniano del club, Farhad Moshiri, ha spiegato negli scorsi anni il motivo per il quale non riuscì a trattenere Lukaku dal Chelsea.

Questa la spiegazione: “Con Romelu ho sprecato due estati cercando di trattenerlo. La prima estate ho passato tre mesi con il suo agente, lui, sua madre e la sua famiglia e siamo riusciti a trattenerlo per un altro anno. Poi, la scorsa estate, gli abbiamo offerto un affare migliore del Chelsea. Qualunque cosa offrissero, l’abbiamo eguagliata, ma lui non voleva restare. Voleva giocare per il Chelsea in quel momento. Posso assicurarti che abbiamo provato di tutto per mantenere Rom. Se ti dicessi cosa gli abbiamo offerto non ci crederesti. Gli abbiamo offerto un accordo migliore del Chelsea e il suo agente è venuto a Finch Farm per firmare il contratto. Il nostro amministratore delegato era lì, tutto era a posto, c’erano alcuni giornalisti fuori, poi durante la riunione Rom ha chiamato sua madre. Ha detto che era in pellegrinaggio in Africa o da qualche parte e aveva un voodoo e ha ricevuto il messaggio che doveva andare al Chelsea…“.