Inter-Milan, le pagelle: derby dominato, finalmente Eriksen!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

L’Inter rimonta il vantaggio di Ibrahimovic e vince 2-1 contro il Milan. Lukaku ed Eriksen regalano la semifinale ai nerazzurri. Ecco le pagelle degli uomini di Conte.

Handanovic 6: Nessuna colpa sul gol di Ibrahimovic, inoperoso per il resto del match. Esce bene nelle poche situazioni rischiose.

Skriniar 6.5: Tiene bene

De Vrij 6.5: Perde pochi duelli con Ibrahimovic, non soffre per il resto del match. Bravo anche in pressing e ad uscire palla al piede.

Kolarov 6: Inizia male perché sta di nuovo a guardare Ibrahimovic sul gol. Ma col crescere dei minuti e col passaggio alla difesa a 4 migliora visibilmente. (Dal 92′ Young s.v.: negli 8 minuti a disposizione tiene palla e aiuta i compagni a portare a casa il risultato. Poco tempo per essere giudicato a pieno).

Darmian 5.5: Poco incisivo sia in fase offensiva, dove sbaglia anche palloni semplici, che in fase difensiva, dove spesso viene infilato da Theo Hernandez. Richiamato a fine primo tempo. (Dal 46′ Hakimi 6: entra e imperversa sulla fascia, anche se dimostra, come a Udine, di essere ancora impreciso nell’ultimo passaggio. Sfiora più volte il gol, peccato per l’ammonizione che gli farà saltare l’andata con la Juve).

Barella 7: Solito motorino inesauribile a centrocampo. Recupera un’infinità di palloni e prova anche a farsi vedere in avanti. Bravo a procurarsi il rigore che regala l’1-1 ai suoi.

Brozovic 6.5: Detta i tempi e, soprattutto nel secondo tempo, smista un’incredibile quantità di palloni, cercando di sfinire il Milan col giro palla e i cambi di gioco. Esce stremato. (Dall’88’ Eriksen 7: Se sarà la partita della svolta, se sarà uno sliding doors da leggenda lo diranno gli ultimi giorni di mercato ed eventualmente la seconda parte di stagione. Ma la sua punizione è da incorniciare: perfetta).

Vidal 6: Mette la solita grinta a centrocampo anche se inizialmente soffre contro Kessie. Cresce col passare dei minuti, prova anche l’inserimento vincente come con la Juve ma non è fortunato.

Perisic 5.5: Nel primo tempo è tra i migliori: brucia Dalot nel confronto diretto. Nella ripresa, però, inizia a sbagliare ogni sorta di pallone e cala alla distanza. Un derby a due volti, ma la speranza è che il Perisic giusto sia quello del primo tempo. (Dal 67′ Lautaro 5.5: entra e ha la palla per decidere il derby, ma è ancora impreciso e sprecone come a Udine. Deve assolutamente ritrovare l’incisività sotto porta, per sé e per l’Inter).

Sanchez 6: Bravo a proteggere palla spalle alla porta e a servire le sponde. Dà, però, anche la sensazione di voler strafare, a volte sbagliando scelta di gioco. Anche lui poco cattivo sotto porta.

Lukaku 6.5: Il suo derby inizia male: ben tenuto da Romagnoli, fermato col piede da Tatarusanu. Poi, però, il karma gli dà la chance di equilibrare il derby e vincere, alla fine e ai punti, il duello individuale con Ibrahimovic.

Conte 6.5: Perdere questa stracittadina avrebbe fatto male al morale e non solo. La sua Inter si sveglia nella ripresa e già prima della superiorità numerica schiaccia il Milan, vincendo nel finale dopo un vero e proprio dominio. Nota a margine: stavolta aver messo Eriksen all’88’ ha pagato, una volta ogni tanto…

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook