Rep – Torna in auge il progetto Interspac. Coinvolto anche Moratti: “Ascolterò le loro proposte”

interspac
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Secondo quanto riportato oggi da La Repubblica, sarebbe tornato in auge il progetto Interspac, guidato dall’ex commissario alla spending review Carlo Cottarelli insieme ad altri quindici soci, con ovviamente l’intento di entrare all’interno del capitale del club nerazzurro. Fra una decina di giorni massimo, il CdA si riunirà per discutere nuovamente i dettagli.

Riportiamo le parole di Roberto Zaccaria, ex presidente Rai: “Il tempo stringe e non abbiamo l’illusione di trovare soldi a sufficienza per rilevare il club. Vogliamo fare la nostra parte, avviando un progetto di fund raising per aiutare l’Inter a continuare a essere grande. Coinvolgeremo interisti celebri, da Valentino Rossi all’architetto Stefano Boeri, da Roberto Vecchioni a Paolo Bonolis, fino a Fabio Fognini e Fiorello. Poi apriremo una sottoscrizione ampia tra i tifosi, come succede al Real Madrid o al Bayern Monaco. Ovviamente, saremmo felicissimi se con noi ci fossero Marco Tronchetti Provera e Massimo Moratti“.

Proprio l’ex presidente interista Moratti ha risposto: “Mi sembra un’operazione complicata ma romantica. Sono interista, quindi molto volentieri ascolterà qullo che Interspac avrà da dirmi“.

Altra notizia importante che arriva da La Repubblica è quella secondo cui “non esiste una data imperativa oltre cui gli Zhang potranno consentire ad altri fondi di avviare due diligence: non essendo l’Inter quotata (lo sono i due bond in essere, uno alla brosa di Vienna e l’altro a Lussemburgo) non ci sono obblighi. Per intendersi: se e quando riceverà la proposta di BC, Zhang potrà prendersi tempo per pensarci. Sempre che la cassa lo consenta. Entro il 16 febbraio il club dovrà pagare gli stipendi dei calciatori di luglio e agosto scorsi, per evitare penalità in classifica“.