GdS – Nessuno come Lukaku: è lui il re dei bomber

Lukaku
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Era l’estate del 2019 quella dell’approdo di Romelu Lukaku all’Inter, non troppo tempo fa insomma.

Arrivato a Milano dopo due stagioni allo United, l’attaccante belga era in cima alla lista di mercato di Antonio Conte, che lo aveva definito una “priorità” dopo la partenza dell’ex capitano azzurro Mauro Icardi. Un affare complicato, costoso e anche piuttosto travagliato, soprattutto perché il giocatore era anche nelle grazie della Juventus.

Dopo un lungo corteggiamento e con la firma del contratto, però, quella tra Lukaku e la società nerazzurra è diventata una bellissima storia d’amore: arrivano i gol, come non mai, e l’attaccante diventa trascinatore dell’Inter – portandola in finale di Europa League – e della sua nazionale. Secondo nella classifica marcatori, a -1 da CR7, oggi la sua presenza in campo è imprescindibile.

Come riporta La Gazzetta dello Sport, non a caso, Romelu è stato il miglior marcatore del 2020 nelle competizioni europee: per lui 16 reti nelle competizioni EUFA, due più di Haaland, sei più del Fifa Best Player Lewandowski e addirittura il doppio di quelle messe a segno da Cristiano Ronaldo.