Barella: “Stankovic il mio idolo. Recuperare un pallone in scivolata per me è come un gol”

Barella
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nicolò Barella, centrocampista nerazzurro classe 1997, in vista del big match di domani sera Inter-Napoli, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni al Matchday Programme dell’Inter.

Sul suo idolo calcistico:

“É sempre stato Stankovic. L’ho conosciuto quando avevo 16 anni e per me è stata una grande emozione. Era un giocatore capace di riempirti gli occhi con i suoi gol e la sua tecnica. Per me però il gol non è tutto, anche se probabilmente è la cosa che viene ricordata di più dai tifosi. Riuscire a recuperare un pallone con una scivolata ,ad esempio, per me è come segnare un gol.”

Sulla top 5 degli interisti più forti di tutti i tempi:

“Stankovic: idolo d’infanzia, potenza e precisione; Maicon: colosso, il terzino destro più forte che ho visto; Julio Cesar: l’acchiappasogni del Triplete; Materazzi: Matrix, grinta e cuore, mi ha prestato il numero; Ronaldo: il più forte della storia”.

Sulla squadra attuale:

“Il più simpatico è sicuramente Brozovic, è un tipo particolare e fa molto ridere. Siamo un bel gruppo”.