Eriksen, il primo presidente Hansen: “Finora non ha avuto le giuste opportunità. Lui vuole restare a Milano”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La situazione del trequartista Christian Eriksen, arrivato quasi un anno fa a Milano dal Tottenham Hotspur, continua ad essere un punto interrogativo in casa Inter. Anche lo scorso martedì sera, in una partita cruciale come quella contro il Borussia Moenchengladbach, il danese è rimasto ancora una volta in panchina. I colleghi di EuropaCalcio.it hanno avuto modo di parlare del caso con Claus Hansen, presidente del Middelfart Boldklub, società dell’omonima città in Danimarca dove Eriksen è nato e dove ha cominciato a calcare il campo da ragazzino. Queste le sue dichiarazioni:

Che tipo di ragazzo era Eriksen?Un bravissimo ragazzo con una grande determinazione. Era inoltre molto positivo e non vedeva l’ora di migliorare e apprendere cose nuove. Ricordo ancora che osservava molto suo padre Thomas, anch’egli calciatore. Era il suo modello di riferimento e spesso si allenavano assieme“.

Facendo un discorso solo di campo, come valuta i suoi dieci mesi all’Inter?Parliamo di un giocatore molto intelligente, all’Inter non ha avuto le giuste opportunità, ma in nerazzurro è contento. Ha un grande feeling con i suoi compagni di squadra, Lukaku su tutti“.

E dell’ostracismo di Conte nei suoi confronti si è fatto un’idea?Non conosco Conte, tantomeno i motivi delle sue decisioni. Dico solo che uno come Christian deve giocare, tutti noi conosciamo le sue qualità“.

Se a gennaio dovesse lasciare Milano, dove lo vedrebbe bene?Non lo so e non voglio fare questi discorsi. Christian vuole giocare con la maglia dell’Inter, che è un’ottima squadra, gli piace l’ambiente nerazzurro“.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook