Conte: "Dobbiamo ritrovare il furore agonistico. Spero che questa partita ci serva da lezione"

Conte:

Con gli ingressi di Lautaro Martinez e Skriniar in particolare, la formazione nerazzurra ha cambiato volto durante il match. Antonio Conte è l'artefice di queste sostituzioni, probabilmente decisive ai fini del risultato.

LE PAROLE DI CONTE

Ecco le parole del mister Conte ai microfoni di DAZN, nel post partita di Inter-Torino:

"C'è da guardare tutto. L'approccio non è stato dei migliori. Dovevamo essere feroci, invece lo è stato il Torino. Non abbiamo vinto neanche un contrasto. Capisco le difficoltà di ritorno dalle Nazionali

Nella seconda parte, bisogna fare i complimenti ai ragazzi. Evidentemente abbiamo qualcosa di importante dentro a livello caratteriale. E devo essere bravo anche io a tirarlo fuori. Il 2-0 avrebbe ammazzato chiunque

Dobbiamo ritrovare il furore agonistico. Rispetto all'anno scorso, abbiamo perso tanto sotto questo punto di vista. E dobbiamo ritrovarlo. Nelle partite ci vogliono testa e cuore e solo alla fine le gambe

Dobbiamo scavare per terra, fare i solchi, far trovare il campo in salita agli avversari. Spero che questa partita ci serva da lezione, la prima parte non mi è piaciuta per niente

So di avere a disposizione ragazzi intelligenti. Sono contento delle parole di Romelu. Quando parlo di problemi che dall'esterno non si possono vedere, parlo di tantissime cose. Da fuori ci sono sirene ammalianti, noi siamo lontani da quelle situazioni

Potremo parlare di obiettivi importanti quando gli avversari sentiranno la nostra cattiveria e la nostra voglia di vincere. La devono sentire fin dal tunnel. Invece non è ancora così. Non dobbiamo andare di tacco e punta. Sono perfettamente d'accordo con Romelu

Non è questione di tattica. Nel finale si è alzato il furore agonistico, è quella la differenza. Se pressi in modo scolastico e a due all'ora, puoi pressare quanto vuoi e gli avversari usciranno facilmente. Il pressing va fatto feroce"

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Antonio Toscano
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram