CdS – Inter, blocco rinnovi. Intesa Conte – società: se ne parlerà a giugno

marotta spalinter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nell’edizione odierna del Corriere dello Sport c’è spazio per la situazione rinnovi in casa Inter. I nerazzurri hanno bloccato i prolungamenti dei contratti di quasi tutti i giocatori: “I dirigenti e Conte concordano sul fatto che per allungare i vincoli ci sarà tempo da giugno in poi. Perché negoziare rinnovi adesso espone i calciatori a un potenziale triplice rischio: 1) distrae chi sta trattando il nuovo accordo; 2) lo fa sentire “appagato” in caso di prolungamento; 3) crea all’interno dello spogliatoio malcontento tra coloro che non hanno lo stesso trattamento” si legge

L’unico rinnovo potrebbe essere quello di Bastoni

Discorso a parte quello legato al difensore Alessandro Bastoni che potrebbe rinnovare a breve. Con il suo agente c’è stato già un incontro con l’obiettivo di prolungare fino al 2025 con ingaggio raddoppiato: “Può darsi che questa sia l’unica operazione che sarà chiusa prima della prossima primavera-estate” precisa il quotidiano

Diverso il caso legato a Lautaro Martinez: “A differenza di Bastoni, però, in questo caso i pezzi del puzzle da sistemare sono diversi, dalla clausola da 111 milioni attualmente presente (a Marotta non piace) all’ingaggio: l’Inter è pronta a raddoppiarlo, ma con in mano la proposta del Barcellona pre pandemia (10 milioni), al Toro quella cifra non basta”

Per quanto riguarda i rinnovi di D’Ambrosio, Barella, De Vrij e, infine, i contratti in scadenza nel 2021 per Young, Ranocchia e Padelli: per loro il discorso è rimandato a fine campionato