Inter-Borussia: le pagelle. Lukaku salva i suoi, Vidal punito dai suoi errori

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Nelle poche sfide europee tra Inter e Borussia M’Gladbach, i più nostalgici ricorderanno sicuramente la lattina lanciata contro Boninsegna nel lontano ’71. Prima di stasera, le due compagini si erano affrontate solo quattro volte, di cui una quella summenzionata. È il terzo pareggio tra le due squadre e quello di stasera lascio l’amaro in bocca ai nerazzurri. L’Inter, infatti, nonostante i favori del pronostico, non riesce a portare a casa i tre punti per colpa delle solite disattenzioni difensive ed individuali. Al vantaggio di Lukaku, risponde Bensebaini su calcio di rigore. Gli uomini di Marco Rose passano addirittura in vantaggio con Hofmann, ma il solito Lukaku pareggia i conti ed evita una pesante disfatta.

Le pagelle

Handanovic 6: Sembrava la partita giusta per il primo clean sheet stagionale, ma cosi non è stato. Mai impegnato seriamente e sui gol non ha colpe.

D’Ambrosio 6: Lascia a casa il gemello che ha giocato il derby di Sabato scorso e si presenta in campo. Il D’Ambrosio che conosciamo, grinta, cuore e anche buone chiusure e inserimenti.

De Vrij 5,5: Lontano dalla condizione dello scorso anno. Sembra titubante negli interventi e anche in impostazione. Grave colpa sulla palla sbagliata che ha portato al rigore per i tedeschi

Kolarov 6: Non grossi patemi stasera. Gioca un quarto d’ora dove probabilmente dovrebbe, pennella un gran cross per il 2-2 di Lukaku e sfiora il gol all’ultimo secondo, su punizione.

Darmian 6,5: Si ritrova a debuttare in Champions League, ma non si emoziona. Macina qualche chilometro su quella fascia e va addirittura vicino al gol, con un inserimento stile “contiano”

Barella 6: Non pimpante come sempre, probabilmente un po’ stanco, ma comunque partita di sostanza e qualità

Vidal 5: Se la partita fosse durata un tempo, non avremmo avuto dubbi sul migliore in campo. C’è stato, però, anche il secondo tempo e per il cileno è stato da incubo. Prima il fallo, ingenuo, da rigore, poi la dormita incredibile sul momentaneo 2-1 loro. Partita da dimenticare

Perisic 5: Ci prova, corre, si sbatte, ma non è efficace. Sarà il ruolo, sarà che ha la testa altrove, ma ci vuole una scossa

Eriksen 6: Aveva una grande chance, ma non l’ha sfruttata del tutto. Titolare e partita non proibitiva, poteva fare molto meglio, nonostante qualche spunto alla Eriksen si sia visto

Sanchez 5,5: Anche lui titolare come il danese, ma non incide e ad inizio ripresa viene sostituito. Probabilmente paga ancora gli acciacchi post-Nazionale

Lukaku 7,5: A Milano direbbero: “El segna semper lù” , noi lo modifichiamo in “el segna semper lù…kaku”. Sa fare tutto, combatte su ogni palla, sembra avere una calamita addosso e in più segna, appunto. Micidiale

Lautaro Martinez 6,5: Il solito lavoro sporco fatto con la classe che lo contraddistingue. Propizia il primo gol di Lukaku e va vicino ad un gol che, un tempo, avrebbe fatto cadere giù la Nord

Brozovic 6: Entra per dare la scossa e prendere in mano il gioco, ma resta imbrigliato nel caos finale

Bastoni 6: La buona notizia è stata averlo rivisto in campo. Due chiusure alla Bastoni. Di questi tempi serve come il pane

All. Conte: 5,5; Ok la scelta di Eriksen titolare, ma forse sarebbe stato meglio far partire anche Lautaro Martinez dall’inizio. Dovrebbe lavorare e pensare su possibili cambi di modulo, da inizio partita ma anche a partita in corso

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook