Vecino, da uomo Champions ad escluso: adesso il numero 8 è un peso

Italy, Milan, december 6 2019:  during football match FC INTER vs AS ROMA , Serie A 2019/2020 day15, San Siro stadium
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il centrocampista sembra essere fuori dai piani della società nerazzurra. L’uruguaiano era vicino al Napoli in questa sessione di mercato.

I NERAZZURRI NON SONO RIUSCITI A CEDERE IL GIOCATORE

Nel centrocampo granitico costruito dall’Inter non c’è posto per Matias Vecino. Il centrocampista uruguaiano non è stato inserito nella lista Uefa e questo fa capire quanto sia fuori dai piani tattici di Antonio Conte.

L’infortunio al ginocchio e la successiva operazione non hanno sicuramente aiutato il giocatore e con i nuovi innesti di Vidal e Nainggolan e il ritrovato Sensi, Vecino è destinato a non giocare.

RETROSCENA COL NAPOLI

In questa ultima sessione di mercato una squadra che si è fatta avanti per l’uruguagliano c’è stata: il Napoli era fortemente interessato al giocatore. I partenopei sono infatti arrivati a offrire 9 milioni per il giocatore contro i 18 richiesti dalla società nerazzurra.

La distanza tra le due società e le condizioni fisiche poco rassicuranti del centrocampista hanno convinto il Napoli a optare ad altre soluzioni, vedi Bakayoko.

Sarà quindi prima necessità vendere il giocatore visti anche i costi: peserà sul bilancio circa 15 milioni di euro tra lo stipendio (avendo il contratto in scadenza nel 2022, a 2,5 milioni di euro netti all’anno) e l’ammortamento sul costo del cartellino.