GdS – I tre trucchi di Conte per vincere

ùconte inter fiorentina
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

In vista della sfida di oggi contro la Lazio, Conte ha tenuto una conferenza stampa. La riflessione del tecnico, prima della partita, si rivolge soprattutto a cosa è mancato nella scorsa stagione per raggiungere quel sogno-scudetto che ormai manca da più di un decennio.

Il tecnico pugliese, come riporta Gazzetta dello Sport, ha trovato la causa della non vittoria dell’anno scorso negli scontri diretti: nella stagione 2019-2020, infatti, l’Inter ha perso solo quattro gare, di cui una proprio contro la Lazio, diretta concorrente. Per questo, nello scontro di oggi pomeriggio, Conte ha inquadrato tre punti chiave che potrebbero portargli la vittoria nel primo esame stagionale.

Prima di tutto, l’Inter ha trovato un fuoriclasse nella fascia: Hakimi. Il terzino marocchino sta catalizzando il suo gioco, tanto da aver portato l’Inter a fare sette goal in sua presenza, partecipando direttamente a tre di questi. Un altro trucco è, a sorpresa, Ivan Perisic. In un Inter che attacca, sarà il croato a stressare Lazzari sulla fascia, come ha fatto con Chiesa. In questo vediamo una crescita in Conte: la difesa non viene più prima dell’attacco, nel calcio moderno, per cui l’Inter spingerà più di prima.

Il terzo trucco è forse il più determinante. Con le fasce che spingono, bisogna mettere muscoli a centrocampo: ecco che si toglie la qualità di Eriksen e Sensi per inserire la grinta agonistica di Barella e Gagliardini, e stoppare ogni incursione. In questo modo, dietro le punte, si posiziona Vidal, un uomo che ha vinto centinaia di scontri diretti e, con la Lazio in modo particolare, è ben lieto di spaccare la porta. Antonio Conte è determinato e questo pomeriggio ci dirà se ha ragione.