Rashford e l’aneddoto su Lukaku: “Sapeva che era il mio momento, così…”

Italy, Milan, october 23 2019: press conference MATCHROOM BOXING ITALY Daniele Scardina vs Ileas Achergui, IBF International Super-Middleweight Championship, Terrazza Duomo 21
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Con una serie di tweet l’esterno del Manchester United Marcus Rashford, ha voluto elogiare il suo ex compagno di squadra Romelu Lukaku.

RASHFORD: “ROMELU È MIO FRATELLO”

Umiltà, dedizione, generosità: è tutto questo e molto altro Romelu Lukaku. Chi lo conosce lo sa, chi non lo conosce ha imparato a farlo: un calciatore che mette il “noi” davanti a tutto.

Questa volta sono le parole del suo ex compagno Rashford a confermare tutto ciò che ormai è noto del belga. L’ala del Manchester United ha voluto raccontare un aneddoto che gli è rimasto nel cuore di Romelu Lukaku: “Stavamo giocando la gara di ritorno di Champions League contro il PSG, avevamo davvero poche speranze di qualificarci. All’andata era finita 2-0. Dopo appena 2 minuti Big Rom segna. Ne passano 30 di minuti e fa il secondo. Abbiamo bisogno del terzo gol per qualificarci. Al minuto ’94 c’è un rigore per noi. Romelu mi si avvicina, prende la palla e me la passa. Lui sapeva che questo era il mio momento. Così facendo era consapevole che sarei stato io a prendermi le prime pagine. Lui era d’accordo, nonostante sapeva che il giorno dopo avrebbero ignorato che era stata lui la parte fondamentale di quella vittoria. Questo racconta tutto ciò che è Romelu Lukaku. Una persona altruista, un giocatore che unisce la squadra. Soprattutto, non ha mai paura che venga offuscata la sua luce per far splendere gli altri. Lo stimo molto, perché Rom è mio fratello“.