Inter, ecco i due fattori che complicano le cessioni

L’Inter deve far cassa per chiudere alcuni colpi già pronti, leggasi Arturo Vidal, ma cedere sta diventando un’impresa. Ecco perchè.

LE CESSIONI DELL’INTER

L’analisi è stata oggi pubblicata su La Repubblica. Ecco quanto scritto: “Succede, quando garantisci ingaggi alti e offri ai calciatori la prospettiva di potere davvero competere per obiettivi importanti”. Questi i casi di Godin (che gradisce il Cagliari ma pretende di non rinunciare ai 5.5 milioni annui garantiti dai nerazzurri) e Ranocchia (che ha rinunciato al ritorno al Genoa per un mero fattore economico). Casi analoghi quelli di Joao Mario, Esposito, Vecino, Asamoah, Dalbert, Perisic.

LEGGI ANCHE:  Il Napoli si complimenta con Inter ed Atalanta: il tweet ufficiale

LE PAROLE DI CONTE

Già a gennaio mister Conte diceva: “Lo ha capito lo stesso allenatore, che già lo scorso gennaio (prima dell’emergenza Covid con relativo lockdown) diceva: “I soldini sono pochi”. La situazione economica, per l’Inter come per tutti i club, nel frattempo si è aggravata. Da qui, la necessità di cedere se si vuole poi acquistare: sia per far cassa, sia per sfoltire la rosa e liberare posto nelle liste Uefa”.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI