Repubblica disegna l’Inter che verrà: via Brozovic per fare spazio a Kanté

brozovic
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Siamo solo alla prima settimana di calciomercato ma l’Inter ha già messo a segno dei colpi che suonano tanto come una dichiarazione di intenti: è arrivato il momento di insediare la Juventus e puntare allo Scudetto. Alla corte di Antonio Conte sono già arrivati Achraf Hakimi dal Real Madrid e Aleksandar Kolarov dalla Roma, i prossimi giorni potranno risultare decisivi per chiudere le operazioni Vidal e Darmian. Tassello dopo tassello, Beppe Marotta sta dando componendo come un puzzle la rosa per la stagione 2020/21. Un puzzle che Repubblica ha provato ha terminare anzitempo…

ERIKSEN E BROZOVIC OUT?

I punti fermi sono Handanovic in porta, De Vrij nel centro della difesa a tre e Bastoni alla sua sinistra“, si legge sul quotidiano. “A destra potrebbe giocare titolare uno fra Diego Godin, che piace però al Rennes e potrebbe partire, e Milan Skriniar, relegato in panchina nel finale della scorsa stagione e non più considerato incedibile. Sulla fascia destra Hakimi non si discute, e le due mezzali titolari dovrebbero essere Barella e Vidal, con Stefano Sensi come alternativa di lusso.

In regia Conte vorrebbe N’Golo Kanté del Chelsea al posto di Brozovic. E potrebbe essere proprio la cessione del croato (per cui si attendono ancora offerte interessanti) a procurare parte dei soldi necessari a portare a Milano il fortissimo francese. Sulla fascia sinistra si alterneranno Young e Kolarov.

La grande incognita resta Eriksen che finora non ha trovato posto nello schema base di Conte. Nelle intenzioni del club e dell’allenatore è confermatissima la coppia d’attacco Lukaku-Lautaro, sempre che l’argentino non lasci Milano. Ma il Barcellona, che per mesi ha corteggiato il Toro, sembra ora preferirgli il più economico Depay del Lione. Il destino più probabile per Lautaro è quindi il rinnovo con l’Inter, che potrebbe alzare il suo ingaggio stagionale dagli attuali 2 milioni fino ai 5 più bonus“.