UEFA, Ceferin: “Final Eight format interessante, non lo escludo per il futuro”

Fonte: screen da youtube
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Il Presidente UEFA Aleksander Ceferin apre all’ipotesi delle Final Eight di Champions anche per le prossime edizioni della competizione.

L’apertura di Ceferin

L’idea delle Final Eight di Champions, utilizzate per l’edizione 19/20 a causa dell’emergenza Covid-19, non viene scartata per il futuro da Ceferin.

Il numero uno del Uefa, inizialmente contrario a questo format, nel giorno della finale tra PSG e Bayern Monaco, appare favorevole ad un suo riutilizzo in futuro:

 Siamo stati costretti a farlo ma alla fine possiamo dire di aver scoperto qualcosa di nuovo. Quindi ci penseremo di sicuro in futuro. Senza una gara di ritorno le squadre sono costrette a giocarsi il tutto per tutto, a segnare, con poche tattiche. Se tutto si gioca in una singola partita e una squadra segna, l’altra deve segnare il prima possibile. Se si tratta di un sistema con andata e ritorno, allora c’è tutto il tempo per vincere la partita successiva”

Durante l’ intervista concessa a Reuters, il Presidente del Uefa ha esposto pregi e criticità di questo formato che dedicherebbe un’intera settimana al calcio in una città:

Partite più emozionanti di sicuro, ma ovviamente dobbiamo anche pensare al fatto che abbiamo meno incroci e le emittenti potrebbero lamentarsi della riduzione delle gare, ne dovremo discutere quando la situazione di emergenza sarà finita. E’ un formato interessante, sicuramente più emozionante di quello che c’era prima. Non ne abbiamo ancora discusso con nessuno ma se proseguissimo su questa strada, potremmo avere una settimana dedicata al calcio in una città“.