Moses ed Eriksen: "Conte un passionale. Giocare senza tifosi non è la stessa cosa"

Moses ed Eriksen:

Intervenuti nel corso del podcast nerazzurro Christian Eriksen e Victor Moses hanno parlato del momento che stanno vivendo nel ritiro tedesco.

"Stanchi ma felici per aver raggiunto questo risultato"

Impegnati nel ritiro tedesco ancora fino a venerdì, Christian Eriksen e Victor Moses, sono intervenuti nel corso del podcast nerazzurro InterNews. Cosi i due innesti di gennaio hanno raccontato il particolare momento che si stanno trovando ad attraversare, partendo dal danese: "Chiaramente siamo stanchi, ma la cosa migliore è esserci qualificati. Questo è un ritiro differente, devi portare sempre le mascherine, ad esempio. Di solito hai la possibilità di poter uscire dall’albergo per fare una passeggiata e fare qualcosa, ma in questo momento non puoi fare molto altro che mangiare, dormire, uscire dalla stanza, allenarti e rientrare. Si sta molto in stanza e molto a letto. Giocare la finale di Champions è stato bello, anche se abbiamo perso. L'obiettivo è far sì che la situazione sia diversa quest'anno. Ma giocare senza tifosi non è la stessa cosa. I sostenitori ti mancano, manca l’atmosfera che sanno creare nello stadio. Giocare in finale è diverso, ma alla fine è un trofeo da conquistare”.

COSI VICTOR MOSES - "Stiamo vivendo uno strano momento, però ci stiamo godendo queste giornate qui in Germania, anche perché stiamo vincendo. Mi piace rilassarmi e trascorrere del tempo per me, da calciatore ne hai bisogno. Conte? È uno passionale, che prepara e gioca le partite prima. Vuole che diamo il 110% in ogni partita. Poi vedete le sue reazioni durante le partite, insieme a quelle del suo staff. Vogliamo giocare e vincere per lui, ma alla fine vogliamo goderci il nostro calcio".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram