Inter-Shakhtar, le pagelle: la finale vale la piena sufficienza per tutti

Italy, Milan, december 21 2019:  during football match FC INTER vs GENOA , Serie A 2019/2020 day17, San Siro stadium
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

I nerazzurri si impongono con decisione sullo Shakhtar e strappano un posto in finale. Queste le pagelle di questa sera:

Handanovic 6,5 : Semplice impostazione, nessun fastidio, un’unica parata, preziosissima. Tutto in ordine per il capitano.

Godin 7,5: La garra del difensore, di vera esperienza e del coraggio si fa sentire e si fa vedere, sempre nelle situazioni importanti. Straripante.

De Vrij 7,5 : Non sbaglia, mai. Sempre affidabile, sempre vigile, sempre pronto. Una sicurezza infinita.

Bastoni 7: Prova con coraggio qualche giocata più importante, che non gli riesce, ma imposta bene e non sbaglia nulla.

D’Ambrosio 7,5: Danilo continua a migliorare ed essere sempre più uomo squadra. Il gol, meritato, è frutto di esperienza e impegno.

Barella 7,5: Onnipresente, aggressivo. L’assist, poi, è un capolavoro. Dicevano che 45 milioni erano tanti, e invece non ha prezzo.

Brozovic 6,5: Taglia, cuce, difende. Nessun guizzo, ma sistema tutto quello che potrebbe sembrare superfluo; mai scontato.

Gagliardini 6,5: Non imposta nulla in particolare, ma il suo fisico tiene testa a tutti. Importante nell’1 contro 1, anzi fondamentale.

Young 6: Corre come un fulmine e pressa sempre il portatore di palla. Fa ciò che gli viene chiesto e sempre bene.

Lautaro 8: Verrebbe da dire “Guarda mamma come Messi”, esagerando, ma quando il Toro è sul pezzo, il livello è altissimo. Applausi.

Lukaku 7,5: Stanco sicuramente, ma cosa gli si può rimproverare? Una certezza, doppietta e trascinatore. Sempre più uomo simbolo.

Biraghi 6: Entra nel suo ruolo, spingendo e stringendo dove serve. Pochi minuti ma fatti bene.

Moses s.v.: Tenta un bel cross, ma niente di più, il cambio alla fine non gli regala un voto.

Eriksen s.v.: Sostituisce Lautaro, non fondamentale, tocca 2 palloni forse. Non abbastanza per ricevere un voto.

Sensi s.v. : Si rivede l’uomo che era chiave per Conte, solo per qualche minuto; nessun voto nemmeno per lui. Si spera di rivederlo per la finale.

Esposito s.v. : Davanti alla porta fa due tocchi extra, altrimenti un voto l’avrebbe preso, ma sbaglia. Deve crescere ancora.

Conte 8: Partita perfetta? Quasi, se arrivi in finale con un 5 a 0. Il mister ha dimostrato di essere la forza totale di questo gruppo e di aver creato l’atmosfera giusta, per raggiungere la finale.