Conte: "Contro il Bayer dovremo fare attenzione a non prendere ripartenze. Pirlo? Sono contento per lui"

Conte: “Contro il Bayer dovremo fare attenzione a non prendere ripartenze. Pirlo? Sono contento per lui”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Antonio Conte è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di domani contro il Bayer Leverkusen, valevole per i quarti di finale di Europa League.

Conte: “Non dovremo avere recriminazioni”

Appuntamento fondamentale quello di domani per l’Inter, che affronterà il Bayer Leverkusen nei quarti di finale di Europa League. Antonio Conte, tecnico dei nerazzurri, ha presentato così la sfida contro i tedeschi: Con il Getafe abbiamo usato le loro stesse armi, scendendo sul loro terreno e rispondendo colpo su colpo. Domani affronteremo una squadra con grande talento, dobbiamo fare attenzione a non prendere ripartenze: il Bayer è letale sotto questo punto di vista. Dovremo fare la nostra partita sfruttano le nostre caratteristiche, di fare in fase di possesso quello che sappiamo. Sicuramente bisogna essere positivi, perchè lavoriamo ogni giorno per l’obiettivo massimo. Ma da qui ad arrivare in fondo ce ne passa, dovremo dimostrare sul campo di meritarlo. Non dovremo avere recriminazioni: ci fermeremo dove è giusto e daremo tutto“.

Una battuta su Lukaku: “Io penso che se la squadra fa bene, Romelu, Lautaro e anche Alexis, più Esposito quando è stato a disposizione, hanno sempre fatto bene. La bravura dei singoli dipende dal contesto di squadra, dal supporto che dà la squadra. La sua grande stagione è merito della squadra, di come lo sta supportando. Anche Lautaro sta vivendo una grande stagione, ricordiamo che è stato al centro di voci di mercato. I complimenti vanno fatti a loro, ma subordinati al lavoro della squadra. Sono contento dell’ambientamento di Lukaku, favorito dal fatto di trovare bravi ragazzi coi quali si è formata una bellissima alchimia”

Un commento anche su Pirlo, nominato ieri come nuovo allenatore della Juventus:Sono contento per lui. Oltre a quello che mi ha dato a livello calcistico, è una persona alla quale sono legato da grande affetto. Giocatori che prima allenavo ora stanno diventando allenatori, significa che sto diventando vecchio“.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è nella famiglia editoriale del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy