EDITORIALE - Se è l'Inter a "rispondere" al Verona c'è qualcosa che non va

EDITORIALE – Se è l’Inter a “rispondere” al Verona c’è qualcosa che non va

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Non dobbiamo dimenticare che abbiamo affrontato una squadra che fa dei ritmi alti la sua arma migliore. Credo che l’Inter abbia risposto in tutto e per tutto“. Con queste parole Antonio Conte si è presentato ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Hellas Verona Inter 2-2. Qualcosa non quadra…

Rispondere? Ma siamo sicuri che una big, o presunta tale, debba “rispondere” al Verona di turno? È come se i rapporti di forza fossero stati invertiti, perché l’Inter dovrebbe dettare calcio e piegare l’undici avversario. È vero, gli scaligeri sono la rivelazione di questo campionato di A, ma l’Inter è l’Inter: ha una rosa che vale cinque volte quella del Verona (554 milioni contro 106 milioni, una differenza enorme). Eppure è la squadra di Juric che diverte e si diverte. L’Inter fa l’esatto opposto, soffre e fa soffrire.

L’uno-due che porta avanti i nerazzurri a inizio ripresa è viziato da episodi. Il calcio è anche questo, ma poi le partite vanno chiuse. E invece, a quattro minuti dalla fine, ecco la beffa firmata Miguel Veloso. Una consuetudine ormai, per una Beneamata che da quando si è ripreso a giocare non riesce più ad esprimersi al meglio.

Ora la classifica recita: Juventus, Lazio, Atalanta e Inter. Il quarto posto torna come un fantasma nel presente nerazzurro. Se al primo anno di Spalletti fu un successo e la stagione successiva un risultato tutto sommato accettabile, questa volta sembra una disfatta. A poco è servita la campagna acquisti faraonica di Zhang, e ora non sembra neanche così azzardato chiedersi se l’ingaggio di Conte abbia giovato al club: c’è un’idea di gioco? C’è la mentalità vincente? Di sicuro ci sono ancora 7 gare da disputare e una stagione da salvare.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy