Marotta: “Conte fa bene ad essere arrabbiato. Lautaro? Chiaramente condizionato dalle voci di mercato”

Marotta
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Ai microfoni di Sky Sport, Beppe Marotta ha parlato dell’attuale momento dell’Inter. Dopo la sconfitta con il Bologna, l’ad nerazzurro ha avuto un confronto nello spogliatoio al quale hanno ovviamente partecipato Conte e la squadra, reduce pochi minuti prima dal ko per 2-1 contro il Bologna.

MAROTTA: “COL VERONA DOBBIAMO DIMOSTRARE DI AVER IMPARATO DAGLI ERRORI”

Queste le parole del dirigente nerazzurro: “C’è amarezza per non aver ottenuto la vittoria anche alla luce dell’ottimo primo tempo. Ci siamo dilungati insieme a Conte per parlare del momento e per esprimere la nostra amarezza per un successo che era alla nostra portata. Conte è arrabbiato e deve esserlo, la sua autocritica è la dimostrazione che vuole molto da se stesso e dalla squadra. Col Verona dobbiamo dimostrare di aver imparato dai nostri errori e non ripetere quanto fatto ieri. Al momento ci sono la parte di campo e quella di calciomercato che coesistono”.

Marotta ha parlato anche di Lautaro, al centro delle critiche dopo il ko dal dischetto: “E’ in un periodo involutivo che è sicuramente legato dalle voci di mercato che lo condizionano. L’Inter non vuole vendere i suoi giocatori più importanti, ora sta a lui trovare serenità per togliersi soddisfazioni personali e di squadra, dando un contributo al club. Eriksen? non è stato facile inserirsi a gennaio, ma è un gran giocatore che può dare di più. Conte su di lui sta facendo un ottimo lavoro. Quattro sconfitte sembrano tante, ma sono poche se rapportate al nostro percorso di crescita. L’Europa League? Dobbiamo crederci, tenteremo di vincerla anche se non sappiamo il valore delle loro squadre e il loro stato di forma”.