Il piano tattico per il rush finale: Barella e Brozovic per valorizzare Eriksen

Il piano tattico per il rush finale: Barella e Brozovic per valorizzare Eriksen

Mentre la quarantena travolgeva la vita quotidiana, Conte cercava una soluzione tattica per migliorare il rendimento di Eriksen. Non appena è stato possibile, la squadra ha lavorato su questa soluzione e contro il Napoli si sono visti i primi risultati e un nuovo modulo.

IL DANESE NELLA SUA POSIZIONE MIGLIORE

Nella semifinale di ritorno contro il Napoli, l'Inter ha cambiato volto al suo centrocampo passando dal classico 3-5-2 di Conte al 3-4-1-2. Come scrive la Gazzetta dello Sport, Conte ha scelto di giocare con due centrali sulla linea mediana, "Così Barella e Brozovic hanno più responsabilità in fase di non possesso, più campo da coprire e quindi più chilometri da percorrere". Questo cambio ha permesso a Christian Eriksen di giocare come trequartista, la posizione a lui più congeniale.

A prescindere dal gol che è arrivato da palla inattiva, il danese è entrato molto nel vivo della manovra e i suoi tifosi hanno potuto apprezzare alcuni passaggi rapidi e illuminanti, quasi mai visti con Eriksen in posizione di mezzala. La rosea chiosa: "Sembrano prove tecniche per il futuro quando magari ci sarà un Tonali in più. Intanto, però, il nuovo assetto sarà il punto di partenza del rush finale, dove sarà fondamentale trovare nuovi gol per puntare al massimo".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Giovanni Palmisano
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram