Corriere della Sera - Lautaro, sarà Barcellona: ora però l'Inter rischia una tripla beffa

Corriere della Sera – Lautaro, sarà Barcellona: ora però l’Inter rischia una tripla beffa

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

La partita di Napoli, oltre a sancire l’eliminazione dalla Coppa Italia, ha lasciato in eredità dei forti dubbi sul rendimento e sul futuro di Lautaro Martinez.

CORRIERE DELLA SERA: “LAUTARO, FUTURO BLAUGRANA”

Come riportato dal Corriere della Sera, infatti, l’argentino, che già prima della sosta e anche al San Paolo non ha brillato, è fortemente condizionato dal suo futuro. Che, secondo il quotidiano, è a forti tinte blaugrana. I nerazzurri lo cederanno per 90 milioni più una contropartita tecnica. A questo punto, dando per scontata la partenza dell’argentino, restano due mesi nei quali sarà fondamentale chiudere la stagione nel migliore dei modi. Ed è per questo che l’Inter rischia una tripla beffa.

Il primo fattore è quello economico. Un giocatore poco concentrato e con un rendimento altalenante rischia di essere svalutato agli occhi del Barcellona, che potrebbe anche far leva su un finale di stagione negativo del Toro per abbassare il prezzo. La partenza dell’argentino, inoltre, lascerebbe un buco in attacco, che andrà colmato nel mercato. Pur rinnovando il prestito di Sanchez, sarà necessario acquistare un’altra punta per dare valide alternative a Conte ed un compagno di reparto fisso a Lukaku. Ultimo, ma non ultimo, il fattore campo: un Lautaro Martinez non al 100% rischia di influire negativamente sugli obiettivi nerazzurri. Lo Scudetto sembra una chimera, e senza il Toro dei primi mesi (16 gol fatti in avvio di stagione), chiudere al meglio questa anomala annata sarà ancora più complicato.

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy