Gravina: "Ok del Cts passo importante per la ripartenza del calcio italiano"

Gravina: “Ok del Cts passo importante per la ripartenza del calcio italiano”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter
Share on linkedin

Gabriele Gravina ha commentato l’approvazione del Cts al protocollo presentato dalla commissione medica della Figc.

GRAVINA: “COMMISIONE MEDICA FIGC AL LAVORO ANCHE PER IL PROTOCOLLO PER LA RIPRESA DEL CAMPIONATO”

 Il presidente della Federcalcio ha espresso la sua positività nei confronti dell’esito ottenuto dall’approvazione del Cts e ha annunciato il lavoro già messo in atto per elaborare il protocollo per la ripresa del campionato.

Ecco le parole di Gravina:

La validazione del protocollo sugli allenamenti collettivi è un passo determinante nel percorso di ripartenza del calcio in Italia. Ho espresso al ministro per lo sport, Vincenzo Spadafora, e al ministro della salute, Roberto Speranza, la mia soddisfazione e quella della federazione per la disponibilità al confronto e la fattiva collaborazione che hanno portato al raggiungimento di questo importante risultato.

L’obiettivo è stato raggiunto grazie al gioco di squadra con i rappresentanti della Lega di A e della Federazione Medico Sportiva Italiana presieduta da Maurizio Casasco, che ringrazio. Desidero sottolineare il prezioso lavoro svolto dalla Commissione Medico Scientifica della FIGC, composta da tutti professionisti stimati e rispettati, che ha agito e continua ad agire con rigore e spirito di servizio.

L’impianto scientifico del protocollo ha come scopo la tutela della salute di tutti gli addetti ai lavori per consentire, almeno al calcio professionistico, di ripartire in sicurezza. La Commissione Medico Scientifica della Figc è già al lavoro con l’obiettivo di stilare il protocollo sanitario anche per l’auspicabile fase di ripresa dell’attività agonistica.”

CONOSCI SPAZIOINTER?

SpazioInter è parte integrante del Nuovevoci Network di cui fanno parte Rompipallone.it, SpazioNapoli.it, SpazioMilan.it e SpazioJ.it.

Con più di 4 milioni di follower sui social network il nostro progetto risulta uno dei più seguiti in Italia.

Le ultimissime

Seguici su Facebook

Preferenze privacy