Eriksen, un gol che può cambiare tutto

Eriksen, un gol che può cambiare tutto

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Il danese è andato in gol nella gara contro il Ludogorets. Una rete che può cambiare il suo futuro e quello dell’Inter.

Il danese è in crescita

Christian Eriksen e l’Inter non sono più così distanti come sembravano all’inizio dell’esperienza nerazzurra del danese. Pian piano sta entrando nei meccanismi del gioco di Conte, malgrado la sua condizione fisica non ancora perfetta. Non avrà sicuramente le caratteristiche della tipica mezzala di Conte che si contraddistingue per grinta e dinamicità, vedi Barella e Vecino, ma si parla pur sempre di un top player che sino a questi ultimi anni è stato rincorso dai top club mondiali. Se il suo valore di mercato stimato e di 90 milioni un motivo c’è.

Eriksen-Inter, chi si adatta a chi?

E’ un dilemma che perseguita i tifosi interisti e forse anche Conte. Eriksen può giocare, ma soprattutto può rendere al massimo con le idee tattiche di Conte? Il 3-5-2 è un modulo adatto al danese? Queste due “problematiche” sono state sempre nella mente del mondo nerazzurro. Ma forse delle piccole risposte sia Conte che il danese le hanno date. Tutto è iniziato nella gara con la Lazio, quando Eriksen è entrato al 77′; da qui l’Inter ha cambiato faccia, la difesa infatti è passata 4, fatto molto inconsueto per le squadre di Conte. E’ stata forse una scelta per mettere a suo completo agio il danese, che nonostante la sconfitta, ha dato buone risposte, essendo autore di un’ottima conclusione da fuori area e fornendo un grande assist a Lukaku. Anche nella partita di stasera contro il Ludogorets, nell’ultima parte del secondo tempo si è passato al 4-3-1-2, con il danese che ha agito alle spalle di Sanchez e Lukaku. Questa, chi lo sa, potrebbe essere la chiave per fa sbloccare definitivamente il danese.

Il tocco che può risolvere la partita e il tiro dalla distanza

Le caratteristiche tecniche del danese sono di classe sopraffina. Non avrà la corsa di Barella e Vecino, ma i piedi e la testa vanno di pari passo. L’Inter ha bisogno dei suoi colpi di classe e della sua personalità, soprattutto in questo periodo dove i nerazzurri faticano a portare a casa i 3 punti. I nerazzurri necessitano da anni di un giocatore che segni su punizione diretta, non si vede in casa nerazzurra dai tempi di Sneijder, o perlomeno dalla distanza. Quando le partite sono difficili da sbloccare queste potrebbero essere delle soluzioni e il danese è capace di tirare fuori dal cilindro questi colpi. Calcia bene indifferentemente col destro e col sinistro, qualità che in pochi calciatori hanno nel panorama mondiale. Il danese ha quindi il compito di zittire le troppe critiche e le troppe etichette che gli sono state intaccate in questo ultimo periodo. La risposta, che sta iniziando a vedersi, dovrà avvenire attraverso il campo e le giocate.

Il pensiero del mondo interista coincide col coro della Curva Nord riservato al danese: “Come on Christian Eriksen !“.

Mario Falchi

Mario Falchi

Leave a Replay

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit

Preferenze privacy