Sei qui: Home » Copertina » Live – Conte: “Mercato? Ne parla la società. Napoli? Ottima squadra e rispetto Gattuso come allenatore”

Live – Conte: “Mercato? Ne parla la società. Napoli? Ottima squadra e rispetto Gattuso come allenatore”

Conte si presenza in conferenza stampa, in vista della partita di domani contro il Napoli al San Paolo.

Conferenza stampa di Conte per Napoli-Inter

La squadra nerazzurra torna, dopo la sosta, contro una squadra importante come il Napoli, allenato da Gattuso. L’Inter deve confermare le aspettative e quanto fatto nella prima parte di stagione. Ecco le parole del tecnico nerazzurro in conferenza:

“I ragazzi son tornati riposati, ma li ho visti con la giusta voglia e determinazione di lavorare e sono felice per questo. Ci aspettiamo una partita difficile a Napoli, sapete cosa penso della rosa del Napoli, ha grandi qualità e hanno cambiato allenatore. Dovremo stare molto attenti perché è un’ottima squadra con un tecnico che ha grande spirito”.

Sulla gara: ” Gara molto impegnativa quella contro il Napoli, una vittoria e una buona prestazione darebbe molta fiducia in quanto è stato fatto fino a questo momento. Abbiamo iniziato un nuovo percorso e sappiamo che c’è tanta strada da fare. Sappiamo che abbiamo fatto 42 punti con tanto lavoro e questo deve darci speranza per il futuro”

Sul Futuro: “Voglio costruire qualcosa di grande con questi ragazzi. Viste le emergenze di questa prima parte, nessuno si sarebbe mai aspettato di vedere l’Inter prima in classifica. Dobbiamo continuare a migliorare, consapevoli del fatto che questa è la strada giusta per toglierci delle soddisfazioni. Vincere è una parola facile da dire, ma dietro c’è un grande lavoro e sforzo. Noi questo lo sappiamo e per questo lavoriamo per dare qualcosa di bello ai tifosi”

Sulle percentuali: “Le percentuali non so se siano cresciute o meno. Il girone d’andata deve ancora finire ma questa rosa sta acquistando sempre più credibilità e stabilità, dobbiamo continuare a fare questo per il resto della stagione perchè quando diventi stabile metti dei mattoncini in più per il futuro”

Su Gattuso: ” Rivedo in lui una grande voglia di fare e una grande passione per il calcio. Ha fatto la gavetta come me e ho grande rispetto per lui che ha dovuto affrontare grandi difficoltà all’estero. Non tutti sono capaci di giocarsi le proprie carte in Lega Pro, sono contento per quello che sta facendo e ha fatto col Milan, è stato sottovalutato il suo lavoro. Il Milan rispetto all’anno scorso ha dei giocatori in più e questo dimostra il lavoro fatto da Gattuso. Gli auguro il meglio, ma dalla prossima partita”

Su Vidal: “Sapete che non amo parlare di altri calciatori di altre squadre per questione di rispetto. Non l’ho mai fatto e non lo farò ora”

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Inter, caccia all'esterno sinistro: primo contatto in Francia!

Sulle aspettative: ” Dobbiamo continuare a lavorare come abbiamo fatto e stiamo facendo ora. Le difficoltà incontrate hanno responsabilizzato questi ragazzi, ognuno è stato chiamato in causa e sono stati responsabilizzati tutti. Questo ci ha migliorato molto perchè ognuno ha capito che bisogna alzare il livello della mentalità e dell’allenamento e questo è un aspetto positivo della prima parte di stagione. Bisogna continuare cosi e il mio compito è quello di valorizzare la rosa e con questo gruppo è facile perchè c’è voglia di fare. Su quello che ha detto Gattuso, dico che abbiamo iniziato un percorso e non dobbiamo farci prendere dall’entusiasmo e dobbiamo essere consapevoli del fatto che la via intrapresa è quella giusta. Ci vorrà del tempo per ridurre il gap, ma ci deve dare entusiasmo”

Su come l’Inter sia diventato un club appetibile per i giocatori: ” Questo fa parte di un percorso, non puoi pensare di vincere dall’oggi al domani. In questi anni purtroppo si è creato un gap tra chi ha vinto e chi insegue, ma non lo riduci con la bacchetta magica. Ci sono degli step da fare, che devono fare i calciatori, con il lavoro sodo e la fiducia del club che questa situazione possa migliorare. C’è entusiasmo e non lo voglio eliminare ma voglio ricordare che c’è tanto da lavorare, abbiamo un percorso da fare e di certo non ci si sveglia e si dice oggi vinciamo”

Su Asamoah: “Da un punto di vista medico dovete bisogna domandare al settore medico che può rispondere a domande specifiche con altrettante risposte. Dopo 6 mesi abbiamo fatto una valutazione e la società conosce queste valutazioni. Io sono qui per valorizzare la rosa e starà al club prendere le migliori decisioni che a prescindere saranno positive”

Sulla rosa: ” Proprio perchè siamo in fase di mercato non ho intenzione di rispondere a domande che spettano alla società. Noi abbiamo fatto delle valutazioni che la società conosce e prenderà la migliore decisione per il bene del club”