Inter-Barcellona, Valverde: "Sfida difficile e importante. Lautaro grande giocatore. Sulla formazione..."

Inter-Barcellona, Valverde:

L'allenatore del Barcellona, Ernesto Valverde, ha parlato in conferenza stampa in merito alla partita di domani.

"L'anno scorso non siamo riusciti a vincere speriamo di riuscirci quest'anno"

Alla vigilia della delicata partita tra Inter-Barcellona, Valverde ha parlato in conferenza stampa a San Siro. Ha sicuramente fatto scalpore la non convocazione di Leo Messi e degli altri big, lasciati a casi precauzionalmente. Queste le sue parole:

SFIDA DIFFICILE - "È una sfida difficile e importante, loro si giocano la qualificazione ma bisogna fare comunque la partita, domani ci sarà un grande ambiente. L'anno scorso non siamo riusciti a vincere speriamo di riuscirci quest'anno".

MESSI NON CONVOCATO - "Le conversazioni interne sono interne, quindi le decisioni sono prese dall'allenatore. Noi veniamo da molte partite di fila, abbiamo giocato sabato sera, ne abbiamo un'altra martedì, quindi ho deciso di non portarlo ma è una decisione interna".

ANCHE ALTRI BIG A CASA - "Questa è come ogni fine settimana, bisogna fare la lista dei convocati e bisogna spiegarlo. Jordi Alba non è ancora in forma come Semedo, per quanto riguarda Messi anche lui ha bisogno di riposare. Arriviamo da partite importanti e tante altre da farne. Siamo qualificati ma ci saranno partite che arriveranno, l'anno scorso abbiamo fatto una grande partita anche senza di lui".

INTER BUONA SQUADRA - "Mi aspetto la miglior Inter. All'andata hanno fatto una grande partita, è stato difficile. Hanno fatto un grande inizio di stagione, bisogna essere competitivi, anche l'anno scorso si giocavano la qualificazione e non ci sono riusciti. Noi siamo qui per lottare e vincere sapendo che loro sono una buona squadra".

SQUADRA DIFFERENTE - "È cambiato l'allenatore, sono cambiati i giocatori, c'è uno schema differente ma lo spirito credo sia lo stesso. Abbiamo sofferto in casa e penso che anche qui loro faranno una grande partita. Penso che quest'anno hanno fatto un grande inizio di stagione anche grazie a giocatori come Lukaku e Lautaro. Sappiamo a cosa andiamo incontro". 

LAUTARO E IL PARAGONE CON SUAREZ - "È un grande giocatore, ha potenza. All'andata ci ha fatto un grande gol. Si trova molto bene con Lukaku, hanno trovato gli automatismi che aiutano parecchio l'Inter. Con Luis sono giocatori diversi ma entrambi attaccanti quindi entrambi molto vicini al gol".

SU LUKAKU - "Sì è vero che si può fare un paragone con alcuni giocatori ma lui è così forte e riesce sempre con le respinte. È difficile trovare un giocatore con cui paragonarlo, è un grande giocatore a livello tecnico, penso stia facendo un grande inizio di stagione. L'anno scorso abbiamo giocato contro il Manchester anche se non poteva giocare all'andata, ci aspettiamo tanto domani da lui. Dobbiamo stare molto attenti a proteggere palla perché può aggredirci".

SUL MERCATO - "Non siamo ancora nel mercato e non devo dire nulla. Al momento la squadra più importante è la nostra. Da gennaio a maggio ci sono ancora tantissime partite".

CON O SENZA MESSI - "Senza Leo ci presentiamo comunque con undici giocatori. È ovvio che sia decisivo ma non è la prima volta che manca e ovviamente l'obiettivo per noi è mantenere competitività e stile di gioco".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram