Branca: "L'Inter sta facendo bene, speriamo mantenga il ritmo"

Branca:

Marco Branca dopo l'addio al calcio nerazzurro datato 2014, torna a parlare di Inter in vista del match di venerdi contro la Roma. L'ex dirigente è intervenuto infatti ai microfoni di Teleradiostereo.

ANCORA LONTANO DAL MONDO DEL CALCIO MARCO BRANCA NON HA PERSO IL SUO INTERESSE PER LA SERIE A. IL MONDO NERAZZURRO LO CONOSCE BENE E VALUTA POSITIVAMENTE LA PRESIDENZA CINESE.

Con all'attivo 15 trofei conquistati e un Triplete, Marco Branca è un nome che dagli interisti difficilmente può essere dimenticato. L'ex dirigente nerazzurro oggi ai microfoni di Teleradiostereo ha voluto parlare della sua ex squadra e delle sue intenzioni per il futuro.

Lontano dai campi e dal calcio giocato dal 2014, Branca ammette che il campo un pò gli manca. L'Inter di questa stagione è stata più e più volte paragonata a quella del triplete del 2010, che lui stesso contribuì a creare grazie alle visioni di Jose Mourinho. L'ex dirigente parla così della nuova Inter: " L’Inter sta facendo bene proprio perché è nelle caratteristiche di Conte tirare fuori più del massimo sia dai giocatori che dall'ambiente. Mi auguro che possano mantenere questo ritmo fino alla fine del campionato perché anche negli anni passati sono stati primi per qualche tempo ma non hanno mantenuto la continuità necessaria per vincere il campionato. Io questo glielo auguro sicuramente” .

Tra le ex squadre di Branca anche la Roma, che fatalità venerdi incontrerà i nerazzurri all'Olimpico. Un tecnico nuovo e moltissimi nuovi innesti, ma la Roma resta una garanzia e della stessa idea sembra essere anche l'ex ds: "E’ una squadra fatta quest’anno, con un po’ di innesti nuovi. Si vede che c’è un feeling molto alto con l’allenatore, ha caratteristiche tipiche di questi tempi. Caratteristiche tipiche degli allenatori bravi. Ha idee chiare, è molto diretto, cerca di fare un gioco coraggioso. Quando uno ha una squadra convinta del lavoro dell’allenatore, è già a metà del lavoro” .

Spesso criticato per i suoi azzardi calcistici, alla fine molti dei nomi che sono entrati nell'Olimpo nerazzurro sono frutto di trattative portate a termine da lui. Alla domanda se avesse rimpianti circa il suo passato in nerazzurro la sua risposta è stata chiara: " “Se devo fare il conto di quelli che ho portato e hanno fatto benissimo, ho poco spazio per i rimpianti. Sono stato contento di aver costruito, piano piano insieme al mio presidente, una squadra forte negli anni. Quando uno pensa a gente come Julio Cesar, Cambiasso, Stankovic, Thiago Motta, Milito, Ibrahimovic, Maxwell. Qualcuno di questi l’ho preso a zero e hanno fatto 10 anni nell’Inter, chi più chi meno. L’ultima cosa che ho sono i rimpianti. Non mi è mancato nulla, ho avuto la fortuna di partecipare alla vittoria di 15 titoli in 10 anni. Meglio di così non poteva andare” .

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Giansaverio Rizzo
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram