Conte: “Domani il risultato è importante, ma la squadra sa rispondere alle difficoltà”

Antonio Conte, seduto al fianco di Stefan De Vrij, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match contro lo Slavia Praga. Partita importantissima per i nerazzurri che dovranno uscire dal Sinobo Stadium con una vittoria per poter mantenere vivo il proprio percorso in Champions.

CONTE NON VUOLE SENTIRE ALIBI

L’allenatore non vuole che si parli di giustificazioni dovute ad assenze importanti e pretende una riposta da parte della squadra che fino ad adesso non lo ha mai deluso.

Ecco le parole di Conte riportate da FcInterNews:

C’è desiderio di fare bene domani e nessuno sta pensando a piangersi addosso per le assenze. Ho chiesto una grande risposta ai ragazzi e son stato sempre ripagato, per questo mi sento tranquillo, ho fiducia in un gruppo che è sempre riuscito a superare l’ostacolo, trovando le energie necessarie. Sappiamo quanto è importante la partita di domani, ma ho piena fiducia nei giocatori che ho a disposizione. Ci giocheremo le nostre carte sapendo che non sarà facile giocare in un campo dove Barcellona e Borussia hanno faticato. Domani deve essere uno stimolo per giocare con entusiasmo e con la consapevolezza che stiamo crescendo come gruppo e squadra e che siamo più solidi rispetto alla partita di andata”

RISULTATO DIPENDE DALLA PRESTAZIONE

Conte è consapevole dell’importanza del risultato e sa che, per ottenere una vittoria, la sua squadra dovrà giocare bene. Riguardo a ciò aggiunge:

Domani il risultato è importante e conta più del giocare bene o male. Bisogna però partire dal presupposto che molto spesso il risultato arriva se fai prestazioni positive. Vogliamo continuare con il nostro gioco e raggiungere la vittoria attraverso un buon rendimento. Voglio vedere una squadra in crescita, molto più solida e un gruppo più compatto rispetto all’andata. Abbiamo avuto più tempo per conoscerci, capire come vogliamo giocare e raggiunto degli step importanti. Continuare questa competizione ci serve per il nostro percorso di crescita“.

CHAMPIONS COMPETIZIONE OSTICA

Il tecnico nerazzurro ha, inoltre, spiegato la diversità di rendimento della sua squadra tra campionato e Champions:

“Normale trovare più difficoltà in Europa, perchè giochi contro squadre top dei loro campionati. Il Barcellona arriva sempre nelle fasi finali in Europa e ha vinto la Liga; il Dortmund si gioca il campionato insieme al Bayern, mentre lo Slavia vince il campionato a mani basse, con 12 punti di distacco sulla seconda. Son tutte squadre con una mentalità vincente che hanno acquisito con l’esperienza sul campo. In Italia ci sono squadre forti, ma normale che in Europa incontri più difficoltà. Champions aiuta i calciatori nel loro percorso e vogliamo crescere anche in questa competizione oltre che in Italia. Sappiamo che siamo solo all’inizio ma abbiamo voglia di crescere e per questo è importante continuare il nostro percorso dopo il girone, per poter giocare partite di livello che ci aiutano a migliorare”.

TESTA ALLA PARTITA

Non vuole sentire parlare di mercato Antonio Conte in un momento così importante e aggiunge:

Non è il momento di parlare di mercato e non mi sembra giusto parlarne per rispetto dei miei giocatori, è corretto che ne parli la società. Ora bisogna di parlare di chi c’è in rosa e ringraziarli perché grazie a loro siamo qua, hanno fatto qualcosa di importante e domani ci aspetta una grande partita. Entrambe vogliamo vincere e noi siamo determinati a passare il turno. Mi aspetto una bella partita dove vinca il migliore”.

NESSUN CAMBIO TATTICO

Nonostante le assenze e la partita importante, non ci sarà nessun cambio di modulo o di modo di giocare. Il tecnico dell’Inter su questo punto dichiara:

Le assenze non ci faranno cambiare il nostro modo di giocare. Tutti stiamo lavorando dal primo giorno di ritiro su un’idea chiara e i giocatori della rosa hanno sposato il progetto. Tutti si sono sempre allenati come se dovessero giocare dal primo minuto e sanno cosa devono fare quando vengono chiamati in causa. Ho massima fiducia nei calciatori che ho a disposizione e ho voluto io che restassero qui. Borja col Torino mi è piaciuto e si è fatto trovare pronto, quindi non cambieremo la nostra idea di gioco. Non farebbe bene per il nostro percorso di crescita e quindi dobbiamo continuare così“.

POLITANO E GAGLIARDINI A PRAGA

Conte conferma la presenza di Politano e Gagliardini, partiti insieme alla squadra, mentre assenti nella trasferta Asamoah, Barella e Sensi.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI