Sacchi: "La sconfitta di Dortmund deve essere d'incoraggiamento"

Sacchi: “La sconfitta di Dortmund deve essere d’incoraggiamento”


Arrigo Sacchi ha espresso la sua opinione riguardo alla partita in Champions disputata a Dortmund da parte dei nerazzurri. Intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha confermato l’ottima prima parte di gara degli uomini di Antonio Conte e un’eccessiva prudenza nel secondo tempo.

PRIMO TEMPO MAGISTRALE

Queste le parole dell’ex tecnico sulla partita:

“L’Inter è uscita sconfitta a Dortmund dopo un primo spezzone di gara magistrale. Nei primi 5 minuti si sono viste scalate perfette, pressing furioso e ripartenze veloci che hanno fatto indietreggiare gli avversari. Dopo il gol di Lautaro, i giocatori dell’Inter si sono contratti, come se si fossero appropriati di qualcosa che non era loro. Conte invece ha voluto che i suoi giocatori continuassero ad aggredire. Buon primo tempo interista, interpretato con coraggio e con idee chiare. I raddoppi, i pressing, la collaborazione e il pallino del gioco hanno sicuramente influito sull’autostima e creato pessimismo e difficoltà agli avversarsi”.

SECONDO TEMPO CON UN PIEDE SUL FRENO

Sulla seconda parte di gara Arrigo Sacchi aggiunge:

“Purtroppo nel secondo tempo i nerazzurri sono entrati con un atteggiamento troppo prudente, schiacciandosi nella propria area e lasciando il comando del gioco ai tedeschi. In questo modo il Borussia ha riacquistato fiducia e qualità, riuscendo poi a rimontare la partita. Non so se il motivo di questo calo sia stato la stanchezza o una mentalità vincente non ancora acquisita dai giocatori. Antonio lo sa sicuramente e da grande allenatore sa benissimo che la chiave del successo in Europa è il comando del gioco. Il primo tempo disputato deve essere sicuramente d’incoraggiamento per le prossime partite”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl