Mazzola: "Le parole di Conte come stimolo. Serve qualità a centrocampo"

Mazzola: “Le parole di Conte come stimolo. Serve qualità a centrocampo”


L’ex stella e capitano della ‘Grande Inter’ Sandro Mazzola ha avuto modo di dire la sua sullo sfogo di Conte e sulla situazione che stanno vivendo i nerazzurri presso TMW Radio.

Cosa avrebbe fatto Herrera?

Se all’inizio possono aver dato fastidio, a Mazzola, le parole di Conte successivamente ragionando da ex giocatore ha capito che quelle parole servono per caricare l’ambiente: “L’ha fatto per stimolarli. Da giocatore in un primo momento me la sarei presa ma poi avrei fatto di tutto per fargli capire che si sbagliava“. Ma cosa avrebbe fatto Herrera, storico allenatore nerazzurro che con Mazzola ha vinto tutto, al posto di Conte? Questo è ciò che viene chiesto al 77enne torinese. Torinese solo di nascita (nonostante il padre abbia fatto parte di un Torino leggendario), e non di fede, che risponde così: “La squadra è rientrata nel secondo tempo molle e senza stimoli. Herrera ci avrebbe chiusi nello spogliatoio e ci avrebbe detto di vincere e ammazzarli“.

“A me la squadra piace così. Ma c’è bisogno di qualche accorgimento..”

Sandro Mazzola ha segnato con l’Inter 162 gol, uno dei massimi marcatori della storia nerazzurra, in 570 partite. E’ quarto nella classifica delle presenze con la maglia dell’Inter. Davanti a lui solo Facchetti, Bergomi e Zanetti. Aggiunge poi, a proposito della squadra: “A me la squadra piace, è bella tosta. Ma manca qualcosa dal punto di vista tecnico e tattico”. Il fatto che Sensi abbia fatto di tutto per recuperare subito l’ha fatto immedesimare: “Lo feci anche io, so come ci si sente quando sai di poter dare qualcosa di più alla squadra. Fai di tutto per recuperare prima del previsto, anche se è pericoloso”. Infine, Mazzola, dà uno sguardo sulla campagna acquisti invernale: “Io guarderei a centrocampo. Serve un giocatore di classe e qualità. Che sappia difendere e attaccare”.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl