Sconcerti: "Lukaku vale CR7 ma non è migliore di Icardi perché..."

Sconcerti:

La Juve, capolista, sta avendo più problemi rispetto alla situazione che sta vivendo l'Inter. Testa a testa ancora più serrato tra primi e secondi e su questo si concentra l'editoriale di Sconcerti per il Corriere della Sera.

"Lukaku come CR7. Lukaku diverso da Icardi"

Scrive Sconcerti: "Quello che Ronaldo era per la Juve l'anno scorso, lo è quest'anno Lukaku per l'Inter. Diversità continua, differenza costante. Non è migliore di Icardi ma una cosa diversa. Icardi segnava tanto e per questo era indispensabile. Lukaku invece segna gol semplici ma è importante in tutta la zona che occupa in campo. Fa salire la squadra che ha bisogno di una boa capace di spezzare il tempo, una spinta meno elementare dopo il primo tocco di Brozovic. Grazie al belga l'Inter non ha bisogno di dribbling e giocate complicate. Il tutto diviene geometria casalinga a misure di terre più fertili".

Fattore stanchezza

"Inoltre, la stanchezza ha avuto riscontri positivi. Quando è stanca l'Inter riesce a ragionare meglio. Subisce meno l'effetto Conte ed è costretta a pensare autonomamente. Ci sono meno schemi ma più libertà di agire".

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

Andrea Righini
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram