Inter e Milan ribadiscono: "Noi solo in zona San Siro"

Inter e Milan ribadiscono:

Inter e Milan continuano a portare avanti la loro crociata per costruire un nuovo stadio. Per i club il figlio di San Siro s'ha da fare, e lo hanno fatto capire ribattendo colpo su colpo alle obiezioni del comune.

IL PROGETTO BENEFICIO PER TUTTI: PRONTI AL DIALOGO

Inter e Milan tracciano la via. Le due società hanno infatti presentato delle slide in commisione al comune di Milano, ribadendo ancora una volta la propria posizione in merito alla costruzione di un nuovo stadio. In particolare si ribadisce come "la sola alternativa per i club è un nuovo San Siro a San Siro". La presa di posizione va letta nell'ottica di una risposta ai consiglieri comunali, e agli oppositori in generale. Molti avevano denunciato un clima di ricatto dietro all'ipotesi dello spostamento dell'impianto a Sesto San Giovanni, in area ex Falck. Nella presentazione viene a più riprese ribadita, inoltre, la ferma volontà di iniziare un progetto collettivo e in simbiosi con l'ambiente cittadino. I rossonerazzurri parlano di "un beneficio per il territrio comunale di 81 milioni di euro", frutto di un progetto che vedrebbe investiti, complessivamente, 1,2 miliardi di euro.

Unitamente alla volontà di portare un beneficio alle aree circostanti, Inter e Milan hanno palesato l'intenzione di intraprendere un diaologo con le proprietà delle aree limitrofe. L'intento dei club è di interagire con comune e propietari. In primis nell'area dell'ex Trotto e dei quartieri vicini allo stadio. Infine il problema biglietti: Van Huuksloot per l'Inter e Barile per il Milan hanno confermato come ci sia la ferma volontà di mantenere gli standard di prezzo correnti. Sembrerebbe scongiurato, almeno per il momento, un effetto Juventus Stadium.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram