CdS - Sanchez e D'Ambrosio, l'Inter ha idee diverse sulle diagnosi

CdS - Sanchez e D'Ambrosio, l'Inter ha idee diverse sulle diagnosi

Sosta per le Nazionali deleteria per l'Inter di Antonio Conte, che rischia di perdere due elementi di grande importanza dopo il primo giro di partite. Sanchez e D'Ambrosio hanno lasciato i rispettivi ritiri per volare alla volta di Milano, per far si che lo staff medico dell'Inter possa valutare al meglio le loro condizioni.

DIAGNOSI INFORTUNI, L'INTER RESTA PRUDENTE

Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport stamattina, la società nerazzurra rimane ferma a quanto comunicato dal cileno subito dopo l'amichevole. Trauma distorsivo alla caviglia sinistra, come confermato anche dal dottore del Cile sabato sera. Il giocatore è atteso a Milano nella giornata di oggi e al massimo domani si sottoporrà a nuovi esami per valutare meglio l'infortunio.

Per D'Ambrosio il discorso è simile: anche lui è stato "congedato" da Mancini per tornare a Milano, ma anche nel caso di una frattura al quarto dito non è detto che non possa scendere in campo. Come per il cileno, comunque, domani si avrà un quadro clinico più chiaro sulle condizioni del terzino italiano.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram