Brozovic è incedibile, l'Inter lavora sulla clausola rescissoria: le cifre

Brozovic è incedibile, l’Inter lavora sulla clausola rescissoria: le cifre


Sembrano trascorsi secoli dai fischi dei tifosi che accompagnavano Brozovic al momento della sostituzione, a San Siro, nella gara contro il Bologna. Da quel momento, probabilmente il più basso nella storia tra l’Inter e il croato, le prestazioni di Epic Brozo con i nerazzurri hanno cominciato ad innalzarsi, fino a renderlo il giocatore incedibile che è oggi.

RINNOVO E VIA LA CLAUSOLA: LE PRIORITÀ IN CASA INTER

Sull’attuale contratto di Brozovic con l’Inter, in scadenza a giugno 2022, incombe però una clausola rescissoria da 60 milioni di euro. Una cifra elevatissima, se contestualizzata al tempo in cui venne inserita, ma che oggi rappresenta quasi un invito ad accaparrarsi il regista della nazionale croata.

Per questo motivo la dirigenza nerazzurra è al lavoro per prolungare il contratto del croato. L’idea di Marotta, secondo Calciomercato.com, è quella di blindare Brozovic fino al 2024, con un sostanzioso aumento dell’ingaggio ma, soprattutto, con l’intenzione di aumentare la clausola rescissoria, o di eliminarla del tutto.

L’Inter, insomma, non ha nessuna intenzione di privarsi del suo regista di centrocampo; cresciuto in maniera esponenziale con Spalletti e adesso consolidato sotto il comando di Antonio Conte, infatti, il croato è diventato fondamentale per i nerazzurri.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy