Boninsegna: "Scudetto, è sfida Inter-Juve. Conte ottimo allenatore"

Boninsegna: “Scudetto, è sfida Inter-Juve. Conte ottimo allenatore”


Roberto Boninsegna, ex attaccante interista, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Tuttosport. Tra gli argomenti trattati non poteva mancare un commento sulla lotta Scudetto, riservando anche una frecciatina ai nerazzurri.

BONINSEGNA: “INTER, DURA COLMARE IL GAP CON LA JUVENTUS”

Boninsegna inizia con un passaggio riguardante la cessione alla Roma di Nicolò Zaniolo: “Ah, mi vien da piangere quando vedo Zaniolo! Se penso che l’Inter lo ha venduto per 4 milioni e ora ne vale più di 50 divento matto: con tutto il rispetto che ho per Nainggolan, non si può sacrificare uno così per il belga! D’accordo, Spalletti lo voleva a tutti i costi, ma la società avrebbe dovuto impedire questa perdita: c’erano Ausilio, Zanetti, non solo l’allenatore, Zaniolo era lì da vedere: la migliore espressione del settore giovanile nerazzurro“.

Sulla lotta Scudetto Inter-Juve: “Allo stadio vado appena posso, soprattutto a vedere l’Inter e la Juve quando giocano vicino a Mantova: sono le due squadre della mia vita, la prima per il tifo e la seconda perché ci sono stato bene e ho vinto tanto. Ho visto un miglioramento, anche se poi, quando andiamo all’estero facciamo fatica. Anche l’Atalanta, che sta facendo grandi cose in campionato, ha sofferto in Champions League. Però credo siano stati solo episodi figli anche della mancanza di esperienza, ma sono convinto che l’Atalanta si potrà rifare anche in Champions. Quanto al campionato resta un discorso tra Juventus e Internazionale. Domenica sera ero a San Siro e ho visto una bella partita tra due ottime squadre. Però sì: Conte è bravo, sta facendo un ottimo lavoro ma è difficile riuscire a colmare un gap di oltre 20 punti“.

Copyright © 2015 Cierre Media Srl

Preferenze privacy